Mancini: “Europei esaltanti, ci ho sempre creduto. I 5 cambi ci hanno aiutato”

Il Ct azzurro a Uefa.com: “La partita più importante è stata la prima, con la Spagna abbiamo sofferto di più ma loro hanno fatto la loro miglior gara”

Roberto Mancini torna a parlare dell’Europeo. A Uefa.com, il Ct della Nazionale si è detto ovviamente molto contento per il trionfo azzurro, un risultato che mancava dal 1968. “Ho sempre pensato che fosse possibile vincere gli Europei, ci ho creduto fin dal primo giorno. Quando sono arrivato ho trovato giocatori che volevano fare qualcosa di speciale. Erano entusiasti del progetto e curiosi di vedere cosa potevamo raggiungere. Ci è voluto un po’ di tempo, ma neanche così tanto”.

Gli avversari

—  

Un vero e proprio trionfo che non nasce certo dal nulla, come sottolineato dal c.t.: “Abbiamo provato a lavorare su vari modi di giocare, ci siamo riusciti, insieme, perché tutti avevano una grande voglia. Siamo stati una squadra”. Fondamentale la prima partita, quel 3 a 0 alla Turchia che ha tolto ogni possibile dubbio dalla testa di Mancini e dei suoi ragazzi: “È stata la gara più importante, come quella con il Belgio. La finale? Una partita molto bella, anche se con la Spagna abbiamo sofferto un po’ di più: va detto che lì hanno giocato la loro miglior partita”.

Mai arrendersi

—  

La vittoria di Wembley ha portato grande consapevolezza a tutto il gruppo, che ora guarda a Qatar 2022 con ambizioni rinnovate: “Abbiamo imparato che non bisogna mai arrendersi, continuando a credere nelle proprie capacità e qualità. Nel calcio si può sempre rimontare”. Uno degli aspetti fondamentali nel successo azzurro è stata la profondità della rosa a disposizione di Mancini, che ha utilizzato 25 dei 26 giocatori convocati (unica eccezione Meret): “I cinque cambi hanno aiutato – ha concluso il Ct – perché i ragazzi arrivavano da una stagione estenuante. Chi entrava sapeva cosa fare, devo dire che sono stati tutti bravissimi”.

Precedente Diretta/ Barcellona Bayern Monaco (risultato finale 0-3): Lewandowski per il tris! Successivo FINALE Young Boys-Manchester United 2-1: segna Siebatcheu, clamoroso ribaltone al 95'!

Lascia un commento