“Manchester United-Ronaldo, deciderà Ten Hag: Cristiano è pronto a restare”

Per Cristiano Ronaldo sono i giorni della delusione, ma soprattutto dei dubbi. La stagione che ha segnato il ritorno in Inghilterra a 13 anni di distanza dal primo commiato dal Manchester United per approdare al Real Madrid è stata di molto inferiore alle aspettative, più sul piano collettivo che individuale, nonostante i 18 gol messi a segno in Premier, ai quali aggiungere i sei in Champions League, non rappresentino certo un bottino in linea con quelli cui Cristiano ha abituato in carriera, compreso il triennio trascorso alla Juventus.

‘The Sun’: Ronaldo pronto a dire sì a Ten Hag

Secondo quanto trapela dall’Inghilterra, in particolare dal ‘Sun’, e da fonti vicine al giocatore, comunque, la certezza della mancata qualificazione dello United alla prossima Champions League, alla quale Cristiano non si è qualificato per la prima volta dopo 19 anni, potrebbe non essere la pregiudiziale decisiva per orientare la scelta del fuoriclasse portoghese riguardo il proprio futuro. Sotto contratto fino al giugno 2023, infatti, CR7 sarebbe tentato di proporsi come guida non solo tecnica del gruppo rinnovato, se non stravolto, che sotto la guida del futuro allenatore Erik ten Hag punterà a tornare competitivo in Premier e magari a vincere l’Europa League, ultimo trofeo conquistato dai Red Devils, nel 2017 con José Mourinho in panchina.

Da Messi contro Lewandowski a Ronaldo vs Suarez: le grandi sfide del Mondiale 2022

Guarda la gallery

Da Messi contro Lewandowski a Ronaldo vs Suarez: le grandi sfide del Mondiale 2022

Il nuovo Manchester United ripartirà da CR7?

In particolare il ‘Sun’ a farsi portavoce dello stato d’animo di Ronaldo, definito tra i giocatori più colpiti per la deludente stagione della squadra, ma anche deciso a restare a Manchester a meno di indicazioni contrarie del nuovo staff tecnico con il chiaro obiettivo di aiutare i compagni a tornare in Champions e vincere un trofeo nella stagione 2022-’23. Qualora invece le indicazioni di Ten Hag fossero diverse, Ronaldo prenderebbe in considerazione l’ipotesi di cambiare nuovamente aria per intraprendere una nuova sfida professionale.

United fuori dalla prossima Champions, drastica diminuzione degli stipendi

Guarda il video

United fuori dalla prossima Champions, drastica diminuzione degli stipendi

Qatar 2022, l’ultima grande sfida di Cristiano Ronaldo

Non c’è ovviamente ancora niente di ufficiale, ma chissà che nell’eventuale decisione “conservativa” di Cristiano non possano incidere le impressioni di un mentore speciale come Sir Alex Ferguson, al quale il portoghese si sarebbe rivolto nelle ultime settimane proprio per ricevere consigli utili circa la direzione da dare alla parte finale della propria carriera, che nel prossimo autunno vivrà la tappa del Mondiale 2022 con il Qatar, probabile ultima passerella con la nazionale con la quale ha vinto Euro 2016.

Precedente Ordine: "Napoli una grande d'Europa, manca solo lo stadio" Successivo Newcastle, Howe prepara gli acquisti boom: "L'anno prossimo avremo altre ambizioni..."

Lascia un commento