Manchester City, Mendy assolto da sei accuse di violenza sessuale

LONDRA (Regno Unito) – Il terzino sinistro del Manchester City Benjamin Mendy è stato dichiarato non colpevole per sei accuse di stupro, tutte con verdetto unanime, mentre non ce n’è stato uno per un settimo capo d’imputazione. Le accuse mosse al calciatore franco-senegalese, 29 anni il prossimo luglio, sono relative ad eventi che sarebbero avvenuti tra il 2018 e il 2021.

Mendy, la nota del Manchester City

Il processo era iniziato lo scorso agosto presso la Chester Crown Court, dopo che 13 donne avevano denunciato Mendy e il co-imputato Louis Saha Matturie. Il Manchester City ha rilasciato una nota ufficiale affermando di aver preso atto del verdetto. “Dato che ci sono questioni aperte relative a questo caso, in questo momento il club non è nella posizione di commentare ulteriormente“.

Guardiola ricorda Vialli: "Personaggio unico, ha reso le nostre vite migliori"

Guarda il video

Guardiola ricorda Vialli: “Personaggio unico, ha reso le nostre vite migliori”

Precedente Scontri ultras Roma-Napoli, verso lo stop delle trasferte. E incombono altre due sfide Successivo Napoli-Juventus diretta: segui LIVE la partita di oggi