Manchester City, Guardiola sul caso Rodri: “Non giocherà. Haaland? È giovane”

MANCHESTER (INGHILTERRA) – “Il suo obiettivo non deve essere vincere il Pallone d’oro bensì vincere trofei e lo ha fatto. Avremmo vinto cinque titoli lo scorso anno senza di lui? Non credo”. Così, alla vigilia della sfida di Premier League contro il Luton che attende il suo Manchester City, Pep Guardiola difende Erling Haaland rimasto a secco e autore di una prova deludente nel pirotecnico 3-3 in casa del Real Madrid nell’andata dei quarti di Champions League.

City, Guardiola difende Haaland dopo la Champions

“Haaland è giovane – ha detto il tecnico del City a proposito del 23enne centravanti norvegese, ha margini per migliorare ma migliorare è più una questione di squadra che del singolo. A Madrid poco coinvolto? Abbiamo fatto tre gol, lui aveva due centrali a marcarlo, non è semplice. La sua è la posizione più difficile in campo, si ritrova uno contro due e quei due sono ottimi difensori”. 

Caso Rodri nel Manchester City: cosa dice Guardiola

Guardiola è poi alle prese con il caso Rodri, che ha ammesso di aver bisogno di fermarsi. “Se un giocatore non vuole giocare, non giocherà”, ha detto il tecnico catalano in riferimento al 27enne spagnolo. Rodri fin qui ha saltato solo 4 gare, tutte per squalifica e tutte perse dal City: “Se guardate alle nostre partite potete capire quanto sia importante per la qualità che ci dà . Più che una questione fisica, è una questione di energie mentali. Giocando ogni tre giorni è chiaro che sia stanco, nelle ultime partite ho avuto la sensazione che lo siamo un po’ tutti”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Tudor diretta dopo Lazio-Salernitana: segui le parole e la conferenza LIVE Successivo Lazio, protesta dei tifosi: lo striscione contro la squadra