Male in campionato, fuori dalle coppe: finisce l’avventura di Crespo al San Paolo

L’ex attaccante di Parma, Lazio, Inter, Genoa e Milan non esce dalla crisi e perde il posto. A inizio stagione aveva vinto il titolo paulista ma in Serie A le cose stavano andando male. In Libertadores e Coppa Nazionale anche peggio, così il club ha deciso di chiudere l’esperienza

Gli allenatori stranieri vanno di moda in Brasile. Ma solo quelli che hanno grandi risultati. Hernán Crespo era stato addirittura campione paulista col San Paolo all’inizio di questa stagione, titolo che i tricolore del Morumbi non conquistavano dal 2005, ma i risultati ottenuti non sono stati sufficienti all’argentino per mantenere il posto. Esonerato.

IN PERICOLO

—  

L’ex attaccante di Parma, Lazio, Inter, Milan, Genoa, che ha pure allenato il Modena, non riesce ad incantare la Serie A brasiliana: il San Paolo è al 13º posto, con 30 punti in 25 partite, a sole tre lunghezze e a quattro posizioni dalla zona retrocessione. In totale, Crespo ha guidato il San Paolo in 53 partite, com 24 vittorie, 19 pareggi e dieci sconfitte.

ALTRE DELUSIONI

—  

Gli scarsi risultati non si sono limitati al campionato brasiliano. Alla Coppa Libertadores, la squadra di Crespo era stata eliminata ai quarti, battuta 3-0 dai rivali cittadini del Palmeiras. In Coppa del Brasile una sconfitta per 3-1 contro il Fortaleza – provinciale che sta disputando un’ottima stagione anche in Serie A – ha decretato l’eliminazione del San Paolo pure ai quarti.

AL SUO POSTO

—  

Sarà Rogerio Ceni a prendere il posto di Crespo alla guida del San Paolo. Per l’ex portiere si tratta di un ritorno nel club brasiliano: dopo 25 anni trascorsi da giocatore – fra giovanili e prima squadra dal 1990 al 2015 – Ceni è passato alla guida del club nella stagione 216/2017, per poi approdare al Fortaleza.

Precedente Bastoni: “Devo ringraziare Conte. Ramos è il mio idolo. Ecco a chi offrirei una cena” Successivo Fiorentina, Vlahovic implacabile anche in nazionale: "Voglio sempre il massimo"

Lascia un commento