Maldini e la prodezza di Weah: “Che bello aver partecipato”

Paolo Maldini quel giorno c’era. Non solo: fu lui a passare il pallone che George Weah avrebbe trasformato in oro, partendo dalla sua metà campo e arrivando fino in fondo, ossia fino al gol. Oggi il direttore dell’area tecnica del Milan ricorda quella prodezza, parlando nel corso del format ‘On The Pitch’ di Milan Tv.

Maldini: “Quei dribbling di Weah…”

Maldini esalta le qualità di Weah (tra l’altro, ieri il figlio ha segnato il gol del vantaggio ai Mondiali per gli Stati Uniti contro il Galles): “George non ha mai avuto una velocità straripante, ma aveva questa morbidezza nel dribbling che ti metteva fuori causa, aveva dei dribbling…non so dove li trovasse, erano solamente suoi. Probabilmente derivavano dal fatto di aver cominciato in campi molto brutti e quindi sapeva sfruttare ogni rimbalzo strano del pallone”.

Giroud: "Pogba mancherà molto alla Francia. Penso anche a Maignan..."

Guarda il video

Giroud: “Pogba mancherà molto alla Francia. Penso anche a Maignan…”

Poi ripercorre con la mente quella rete fantastica: “Il mio non fu un assist, ma essere presente in un gol come quello di George è bello: al di là dei colori, una rete del genere piace a tutti”. Difficile dare torno a Maldini.

Serie A, le squadre con i giocatori che valgono di più: la classifica completa

Guarda la gallery

Serie A, le squadre con i giocatori che valgono di più: la classifica completa

Iscriviti al Fantacampionato del Corriere dello Sport: Mister Calcio CUP

Precedente Argentina-Arabia Saudita diretta: ora LIVE la partita di oggi Successivo Milinkovic: “Sogno con la Serbia”. E i tifosi della Lazio sono tutti per lui

Lascia un commento