“Makoumbou lascia la nazionale: ‘Atto di protesta, voli troppo a ridosso'”

Protagonista di questo avvio di stagione con il Cagliari, Antoine Makoumbou ha preso una decisione clamorosa: a soli 25 anni lascia la nazionale delle Repubblica del Congo. Il classe ’98, perno del centrocampo della formazione di Ranieri, fin qui non ha saltato nemmeno un minuto e nel clamoroso 4-3 all’Unipol Domus contro il Frosinone ha anche trovato la sua prima rete in Serie A. L’ex Maribor ha deciso insieme a Ajman, Poaty e Andzouna di protestare contro la propria federazione, ritenuta poco serie e ai limiti del dilettantismo.

Makoumbou e la protesta contro la Federazione

Secondo quanto racconta il portale africano leaderfoot.cg Makoumbou non sarebbe nuovo a questo tipo di proteste e già in passato avrebbe fatto sentire la propria voce chiedendo maggior rispetto. Nello specifico, i calciatori accusano la propria federazione per avegli mandato i biglietti per lo Zambia, dove dovevano andare a giocare, con notevole ritardo e solo il giorno prima della sfida, arrivando così allo stadio a poche ore dal fischio d’inizio senza la possibilità, dunque, di preparare al meglio l’incontro, perso poi 4-2.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Ahi Juve, tendinite per McKennie: lascia il ritiro degli Usa, non pare in dubbio per l'Inter Successivo Roma, è caccia al difensore: contatti con il Monza per Pablo Marí