Maggiore in lacrime dopo la Juve: Inzaghi svela un retroscena sui social

La carica di Filippo Inzaghi dopo Salernitana-Juventus, partita decisa nel finale dal gol di Dusan Vlahovic, che ha regalato tre punti di platino alla squadra di Max Allegri. All’indomani del match dell’Arechi, il tecnico granata si é lasciato andare ad un messaggio motivazionale sui social, accompagnando le sue parole con una foto di Giulio Maggiore in lacrime. L’ex Spezia, tra i migliori dei campani, é stato espulso all’inizio della ripresa per somma di ammonizioni.

Inzaghi dopo Salernitana-Juve: “Questo gruppo lotterà fino all’ultimo secondo”

Dopo il pareggio interno con il Milan e la vittoria esterna di Verona, per la Salernitana é arrivato un nuovo ko contro la Juventus di Massimiliano Allegri. Una partita completamente diversa rispetto a quella disputata in Coppa Italia, dove i bianconeri hanno letteralmente dominato. Non può che essere soddisfatto dei suoi mister Filippo Inzaghi, vicino all’impresa dinanzi al pubblico granata, in un momento molto delicato per la compagine campana.

Il trainer piacentino non ha nessuna intenzione di mollare, come testimonia il messaggio social pubblicato nella giornata odierna: “Solo con la passione, il lavoro, il sacrificio e l’amore per quello che fai, si ottengono grandi risultati. Questo gruppo merita! Questo gruppo lotterà fino all’ultimo secondo”, ha ribadito Inzaghi.


Maggiore in lacrime, il retroscena svelato da Inzaghi

Una foto che vale più di mille parole. Giulio Maggiore, espulso dal direttore di gara di Salernitana-Juve per somma di ammonizioni, non é riuscito a trattenere le lacrime nel tunnel degli spogliatoi dello “Stadio Arechi”. Fallo su Adrien Rabiot al limite dell’area di rigore granata e rosso quasi inevitabile per l’ex centrocampista e capitano dello Spezia, autore del gol che aveva portato in vantaggio i padroni di casa nella prima frazione. Il gruppo c’é, lo spirito non manca.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Tre cose che non sapete su Djaló, il nuovo colpo Juve Successivo È morto Beckenbauer: il mondo del calcio in lutto, aveva 78 anni