Luperto al Cagliari, è ufficiale: l’annuncio social è curioso

Sebastiano Luperto è ufficialmente un nuovo calciatore del Cagliari. Ad annunciarlo è stato lo stesso club sardo sui propri canali, attraverso un video social e il comunicato di rito. Sarà il pilastro difensivo di Davide Nicola, che lo ha allenato ad Empoli nella sua ultima esperienza.

Luperto al Cagliari, è ufficiale: comunicato e video social

Preannunciato con il video di un lupo che si aggira nella foresta, giocando sul nome del calciatore, Sebastiano Luperto è stato presentato ai tifosi del Cagliari tramite i canali ufficiali della società di Giulini. Grande entusiasmo nei commenti. Il difensore centrale classe ’96 arriva dall’Empoli a titolo definitivo e ha firmato un contratto di quattro anni con il club rossoblù. È lui l’uomo scelto da Davide Nicola per sostituire Alberto Dossena e guidare il pacchetto arretrato della formazione sarda.

La nota ufficiale del Cagliari

“Il Cagliari Calcio – si legge nella nota ufficiale – è lieto di annunciare l’acquisto del diritto alle prestazioni sportive del calciatore Sebastiano Luperto che si trasferisce dall’Empoli a titolo definitivo e ha firmato un contratto che lo legherà al Club rossoblù sino al 30 giugno 2028. Nato a Lecce, classe 1996, è cresciuto nella squadra della sua città con la quale ha esordito in Coppa Italia il 4 agosto 2013. In quella stessa estate viene acquistato dal Napoli che lo aggrega alla formazione Primavera: con i partenopei esordirà in Serie A contro il Milan il 3 maggio 2015. Al termine della stagione 2015/16 passa in prestito alla Pro Vercelli, in Serie B, e totalizza 32 presenze. Seguirà il prestito all’Empoli, dove conquista la promozione in Serie A da protagonista con 28 gare, 2 reti e 1 assist, e quindi il ritorno al Napoli. In azzurro colleziona 27 presenze totali tra Serie A, Europa League e Champions League, dove esordisce nella vittoria per 3-2 in casa del Red Bull Salisburgo, il 23 ottobre 2019. Dopo un campionato in prestito al Crotone, nell’estate 2021 torna tra le fila dell’Empoli in cui diventa un pilastro e capitano della squadra: in tre stagioni con i toscani oltre 100 presenze, la prima rete in serie A – siglata il 28 gennaio 2023 nel 2-2 contro il Torino – e soprattutto tre salvezze consecutive. Difensore centrale mancino, versatile e ben strutturato fisicamente, è capace di contribuire anche all’avvio dell’azione offensiva in fase di costruzione. Eccellente la sua lettura del gioco, grazie all’ottimo posizionamento in campo; la solidità nei contrasti e nelle situazioni di uno contro uno è tra i suoi marchi di fabbrica.

Esperienza, affidabilità e leadership per rinforzare la retroguardia rossoblù. 

Benvenuto in Sardegna, Sebastiano!”


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente E Bellingham denunciò: «Che arbitro è questo?» Successivo Todibo è l'uomo che serve alla Juve? Ecco quali sono le sue caratteristiche

Lascia un commento