Lukaku: “Voglio aiutare Eriksen, può diventare un top. Ma deve imparare l’italiano”

Il belga ha parlato del danese: “Se imparasse la lingua per lui sarebbe più facile. Io mi sono adattato subito, per altri magari serve più tempo”

Il consiglio è sincero e sentito, come se Eriksen fosse suo fratello o uno di famiglia. Romelu Lukau, intervistato dall’emittente danese Kanal 5, ha parlato dell’ex Tottenham e delle sue difficoltà ad ambientarsi al calcio italiano. I due sono compagni di squadra all’Inter ma vivono un presente diverso. Romelu segna a raffica ed è uno dei fulcri principali nerazzurri, mentre Eriksen non trova continuità: “Io mi sono abituato subito a una nuova realtà, magari a lui serve più tempo”.

Consiglio

—  

Queste e parole di Lukaku: “Eriksen ha tutte le qualità che servono per diventare un fuoriclasse, voglio aiutarlo. Ha ancora del lavoro da fare con la lingua però. Se imparasse l’italiano, sono sicuro che diventerebbe tutto più facile per lui. Potrebbe comunicare meglio con i compagni e con l’allenatore, contribuendo di più al lavoro di squadra”. Infine, una commento sugli obiettivi raggiunti con il Belgio: “Per me la partita più importante è quella di domenica contro il Torino, ma sono contento per le Final Four di Nations League raggiunge. Tuttavia, prima arriveranno le qualificazioni al Mondiale e poi l’Europeo: dobbiamo fare un passo alla volta, poi ci penseremo”.

Precedente Dal Pino: "Qualcosa di unico in un momento drammatico. Grazie ai fondi e ai club" Successivo Il ct dell'Ungheria: "Napoli su Szoboszlai. Da arresto non far giocare Insigne"

Lascia un commento