Lukaku e i messaggi segreti: "Il mio futuro dopo un incontro con i dirigenti"

NEW YORK (Stati Uniti) L’ultimo capitolo della telenovela Lukaku arriva dagli Stati Uniti: Tim Howard, storico ex portiere della nazionale statunitense, del Manchester United e dell’Everton, con il quale realizzò un gol in Premier League, oggi commentatore televisivo per la Nbc, ha dichiarato in diretta di aver sentito via sms l’attaccante belga, escluso dal tecnico del Chelsea Thomas Tuchel per il big match con il Liverpool. L’allenatore tedesco si era detto “scontento” dell’intervista rilasciata nei giorni scorsi dal proprio attaccante (“Vorrei tornare all’Inter e non a fine carriera. Il mio allenatore ha cambiato sistema di gioco e non sono felice, ma continuerò a comportarmi in modo professionale“).

Lukaku non convocato da Tuchel: social scatenati tra ironie e meme

Guarda la gallery

Lukaku non convocato da Tuchel: social scatenati tra ironie e meme

Howard svela il futuro di Lukaku

È proprio nell’Everton che, tra il 2013 e il 2016, un giovane Lukaku e un Howard avviato verso la fine della carriera hanno condiviso parte del proprio cammino nel calcio professionistico. L’ex portiere statunitense, tornato in patria dopo aver appeso i guantoni al chiodo, si è così espresso in diretta tv: “Mi ha scritto e mi ha detto che ci sarà un altro summit lunedì: ‘Potrò dirti di più dopo. Adesso la situazione è troppo calda“. Howard si è detto poi “per nulla d’accordo” con la decisione di Thomas Tuchel di escludere Lukaku per la supersfida con il Liverpool.

Tuchel e l'intervista di Lukaku: "Non ci piace, sono sorpreso. Ne parleremo in privato"

Guarda il video

Tuchel e l’intervista di Lukaku: “Non ci piace, sono sorpreso. Ne parleremo in privato”

Precedente Inter, il piano per l'uscita di Kolarov: due ipotesi a gennaio Successivo Serie B, Benevento: 2 positivi al covid tra i giocatori, 3 nello staff

Lascia un commento