“Lukaku andava espulso contro la Fiorentina”: la spiegazione di Rocchi e del Var

ROMA – Il fallo di Lukaku su Kouame in Roma-Fiorentina andava punito con il “cartellino rosso diretto, per vigoria sproporzionata”. Questo il ‘verdetto’ dato dal designatore arbitrale Gianluca Rocchi in ‘Open Var Masterclass’, nuovo format on demand di Dazn (in collanorazione con Figc e Aia) le cui due prime puntate sono già disponibili in app.

La squadra di ‘Open Var Masterclass’

In ‘Open Var Masterclass’ lo stesso Rocchi, responsabile della Can, insieme alla Dazn Squad composta da Orazio Accomando (alla conduzione) e dal tecnico Andrea Stramaccioni, analizza e spiega le decisioni prese in campo cercando di rendere più chiare le varie situazioni e dinamiche di gioco verificatesi nel corso della stagione 2023/2024 di Serie A. Una novità assoluta che possiede nel suo racconto formativo e informativo la volontá approfondire meglio il regolamento di gioco dal quale il mondo arbitrale parte per prendere le decisioni.

Il tocco con il braccio di Miranchuk in Inter-Atalanta

Il primo episodio ‘chiama in campo’ una delle materie più difficili per la categoria arbitrale e per il calcio in generale, poiché si porta dietro una parte di soggettività di interpretazione: il fallo di mano. Nel corso della puntata, vengono analizzate caso per caso alcune situazioni legate al fallo di mano, partendo dalle tre categorie di infrazione: il contatto mano/palla intenzionale, il contatto mano/palla non intenzionale con posizione innaturale di mano o braccio, finendo con i gol segnati con mano o subito dopo un contatto accidentale mano/palla di chi segna. Uno degli episodi preso in esame per spiegare l’infrazione è in Inter-Atalanta sul gol di De Ketelaere con il fallo di mano di Miranchuk, decisivo per segnare la rete. Dalle immagini del Var si capirà come Miranchuk tocchi la palla con il braccio nel tentativo di anticipare Bastoni, permettendo così al proprio compagno di segnare. L’arbitro deciderà, quindi, di annullare il gol per fallo di mano.

Il fallo di Lukaku su Kouame in Roma-Fiorentina

Il secondo episodio, invece, è dedicato a quell’aspetto per il quale l’arbitro deve fare più attenzione, il rispetto della salute del calciatore. Si parla, quindi, di fallo di gioco. Partendo sempre dal regolamento, la ‘terna’ Accomando-Rocchi-Stramaccioni, spiegherá gli interventi ritenuti fallosi in cui un calciatore agisce con negligenza, per il quale non e? necessario alcun provvedimento disciplinare, con imprudenza e quindi, per questo deve essere ammonito, e infine, in ultima analisi, gli episodi piú intenzionali, quelli fallosi per vigoria sproporzionata in cui il cartellino deve obbligatoriamente essere rosso. Anche in questa puntata, un esempio per spiegare il fallo è in Roma-Fiorentina in cui Lukaku, rincorrendo Kouame della Fiorentina fino alla propria metà campo, interviene da dietro in scivolata con gamba alta per recuperare la palla finendo peró per colpire l’avversario. Il regolamento di gioco parla chiaro: è cartellino rosso diretto, per vigoria sproporzionata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Wanda Nara e la felpa della Juve: il clamoroso dettaglio non sfugge ai social Successivo Pellegrini cuore d'oro: cosa ha fatto per il battesimo del figlio Nicolò

Lascia un commento