Luis Enrique sveglia il Psg: “È tutto aperto, a Barcellona è una finale”

Il Psg esce sconfitto in casa dal match d’andata dei quarti di finale di Champions League. La squadra di Luis Enrique non è riuscita ad imporsi contro il Barcellona di Xavi, che ha avuto la meglio grazie ad una grande prestazione di Raphinha (autore di una doppietta) e al gol del subentrato Christensen. Al termine del match il tecnico dei francesi ha dichiarato: “Abbiamo fatto una buona partita contro una squadra molto forte. Sull’1-0 ci sono stati troppi dubbi, loro non hanno perso palla e hanno giocato molto bene. Siamo tornati in partita nel secondo tempo ma poi loro hanno fatto il terzo gol. Bisogna sempre cercare di dare il massimo in queste partite. Siamo ai quarti di Champions League, dobbiamo andare lì con la convinzione giusta per vincere e sono sicuro che lo faremo. È tutto aperto, per noi sarà una finale e ho fiducia nella mia squadra“.

Psg-Barcellona, le parole di Xavi

Dopo il match si è presentato ai microfoni anche Xavi, che ha commentato la vittoria della sua squadra: “Dobbiamo essere orgogliosi della squadra, il Psg è una delle migliori squadre d’Europa. Avevamo studiato i movimenti durante tutta la settimana. Il nostro obiettivo chiaramente è arrivare in semifinale, il ritorno a Barcellona sarà difficile. Con il Paris Saint-Germain abbiamo sofferto perché è una squadra che fa pressing alto. Mi è piaciuta la mentalità e l’applicazione al lavoro e i subentrati hanno fatto molto bene. Sono davvero orgoglioso di questa grande vittoria, ci sono dei giocatori che sono arrivati da La Masia ma hanno dimostrato di essere molto maturi. Il Barcellona è ancora vivo“.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Ottanta minuti di fuoco, poi il grande rischio: Simeone batte Terzic ma è tutto aperto Successivo BOLOGNA. La rotazione Ravaglia/Skorupski premia Motta e i rossoblù: ottime risposte da parte di entrambi i portieri