L’Olanda maltratta la Turchia. Super Danimarca coi gol “italiani”, bene Francia e Croazia

Sesta giornata di gare per le qualificazioni a Qatar 2022. Gli applausi sono tutti per l’Olanda di van Gaal: Turchia travolta 6-1. Appena 1’ dopo il fischio d’inizio dell’arbitro Orsato, Klaassen trova il vantaggio concludendo un triangolo perfetto con Depay. L’attaccante del Barcellona restituisce il favore dopo 15’ e firma la tripletta personale. Spazio anche alle reti di Til e Malen. Il gol della bandiera è a firma di Cengiz Under. Gli Oranje volano in vetta al gruppo G con 13 punti. Ritrova la vittoria anche la Francia dopo il pari contro l’Ucraina. Decide la sfida con la Finlandia una doppietta di Griezmann: 2-0 al 90’. Gli “italiani” Kjaer e Skov Olsen firmano secondo e terzo gol nel 5-0 della Danimarca contro Israele. Ecco gli altri risultati della serata.

GRUPPO A

—  

La Serbia si ferma Dublino: è 1-1 il risultato finale. Milinkovic-Savic porta in vantaggio i suoi, ma il difensore viola Milenkovic è sfortunato protagonista con un autogol a tre minuti dalla fine. La nazionale di Stojkovic è seconda a quota 11. Portogallo in vetta a +2 dopo la vittoria contro l’Azerbaigian a Baku: unica gara di oggi giocata alle 18. I lusitani hanno chiudono la pratica sullo 0-3. In gol Bernardo Silva, Andre Silva e Diogo Jota.

GRUPPO D

—  

La Francia torna a vincere dopo l’1-1 con l’Ucraina. Griezmann con una doppietta decide la sfida con la Finlandia. I campioni del mondo volano in classifica: primi a quota 12. La nazionale di Petrakov è seconda con appena 5 punti. La Bosnia fa 2-2 contro il Kazakistan. Gli ospiti vanno in vantaggio con Kuat, Pjanic pareggia i conti su rigore al 74’. Rispondono Menalo e Zaynutdinov. Entrambe le nazionali sono ancora in corsa per il secondo posto che vale l’accesso agli spareggi.

GRUPPO F

—  

Sempre Dykes. L’attaccante non sbaglia dagli undici metri e regala tre punti alla Scozia. Era stato decisivo anche nella sfida con la Moldavia. Finisce 0-1: k.o. casalingo per l’Austria di Arnautovic. Tutto facile per la Danimarca contro Israele. Finisce 5-0: in gol pure gli “italiani” Kjaer e Skov Olsen. Il primo posto è in cassaforte: 18 punti, +7 sulla Scozia seconda. Colpo delle Fær Øer contro la Moldavia: 2-1 il risultato finale per una sfida che non ha nulla da chiedere alla classifica. Resta ultima in classifica e con un solo punto in sei gare la nazionale allenata dall’italiano Bordin.

GRUPPO G

—  

Per l’Olanda è un gioco da ragazzi. Alla Johan Cruijff Arena di Amsterdam finisce 6-1. I padroni di casa vanno subito in vantaggio al 1’ con una magia di Klaassen. Intesa perfetta con Depay: l’attaccante del Barcellona firma seconda e terza rete. Serata nera per la Turchia che gioca in dieci, causa espulsione di Soyuncu, il secondo tempo. L’ex Lione ha il tempo di firmare la tripletta personale nella ripresa. Poi le reti di Til, Malen e Under per gli ospiti. Gli uomini di van Gaal si riprendono la vetta del girone con 13 punti in sei gare. La Norvegia risponde presente e supera 5-1 Gibilterra: tripletta del solito Haaland. I suoi guadagnano terreno in classifica e si portano in seconda posizione a 13 punti, gli stessi dell’Olanda. La Turchia è terza a -2. Pari senza reti tra Montenegro e Lettonia. Al 15’ gol annullato a Marusic per posizione di fuorigioco.

GRUPPO H

—  

La Croazia archivia la pratica Slovacchia 3-0: segnano l’ex Inter ed Empoli Livaja, Pasalic su assist di Perisic e Vlasic al 90’. La nazionale di Dalic è prima in classifica a pari punti con la Russia: quota 13. Smolov e Bakaev regalano tre punti alla Russia: Malta battuta 2-0. La squadra del c.t. Karpin non molla la vetta del girone. La Slovacchia vince facile contro Cipro 2-0: in gol Schranz e Koscelnik.

Precedente Tra Simy e Ribery occhio a Bonazzoli. E M. Coulibaly sa inserirsi Successivo Juve, la mazzata del Covid: perdita record di almeno 191 milioni nel 2020-21

Lascia un commento