Lo “spareggio” salvezza è del Cosenza: Tremolada e Kone rimontano l’Ascoli

I calabresi, sotto al 21′ per il gol di Quaranta, ribaltano la squadra di Sottil, tornando alla vittoria dopo 5 gare e portandosi a +4 proprio sui bianconeri

La trentunesima giornata di Serie B si apre con il successo fondamentale, in chiave salvezza, del Cosenza sull’Ascoli al San Vito-Marulla: 2-1 il risultato per la squadra di Occhiuzzi, brava a rimontare l’iniziale svantaggio colpendo alla fine del primo tempo e all’inizio del secondo. Un successo che mancava dal 27 febbraio, per i rossoblù, e che consente al momento di accorciare a -2 sul Pordenone, in campo alle 19 a Brescia e prima squadra al di fuori della zona playout. È un k.o. invece molto pesante per i bianconeri di Sottil, che rimangono impantanati nella zona retrocessione diretta a -1 dalla Reggiana, quartultima. Rinviata Cremonese-Empoli per i casi di Covid nella squadra toscana, alle 17 si giocano Frosinone-Reggiana (col debutto di Grosso sulla panchina dei ciociari) e Pescara-Pisa. Ale 19 sei match in contemporanea, tra cui spicca la sfida del Via del Mare tra seconda e terza, Lecce e Salernitana.

La partita

—  

A passare in vantaggio sono gli ospiti, al 21’: punizione dalla sinistra di Sabiri, sul pallone interviene Quaranta e di testa fa 1-0. I marchigiani tengono bene palla e sono pericolosi ancora con Buchel da fuori, e i rossoblù al 32’ sono costretti a cambiare Petrucci con Kone. Nel recupero del primo tempo il Cosenza pareggia: Brosco trattiene Gliozzi in area, Valeri non ha dubbi e indica il dischetto: dagli undici metri Tremolada spiazza Leali e fa 1-1. Il Cosenza cresce e prima sfiora il vantaggio con Ingrosso al 49’, poi lo trova tre minuti dopo con Kone, che da fuori area lascia partire un sinistro imparabile, all’angolo alla sinistra del portiere bianconero. All’83’ D’Orazio trova il pari, ma la rete viene annullata perché il pallone, precedentemente controllato da Bidaoui, era uscito dal campo. Al 92’ un grande intervento di Legittimo mura Parigini a pochi passi dalla porta di Falcone.

Precedente Ranieri: "Il Milan non è solo Ibra. Felice per Pioli, ma la Samp non starà a guardare" Successivo Diretta/ Cosenza Ascoli (risultato finale 2-1): Kone firma la rimonta!

Lascia un commento