Lo manda papà: il figlio di Martin Palermo va a giocare in Sardegna

Dopo un lungo girovagare, l’attaccante classe ’96 ha firmato per una squadra che milita in eccellenza sarda, provando ad inseguire le orme del padre

Attaccante, il cognome Palermo sulla schiena e una chiara somiglianza con papà Martin. Il colpo di mercato è di quelli che fanno sognare durante l’estate. La Villacidrese, squadra sarda che milita nel campionato di Eccellenza, ha tesserato per la prossima stagione Ryduan Palermo. Centravanti classe 1996 che si presenta sull’isola con un bigliettino da visita da fare invidia: lo manda papà, attaccante nella storia del Boca Juniors e del calcio argentino.

figlio d’arte

—  

Punta moderna che fa del gioco aereo e della protezione della palla a favore della squadra, una delle sue principali armi di gioco. Ryduan raggiunge il paese di Villacidro, a circa 50 chilometri da Cagliari, dalla tercera division spagnola, la loro quinta serie, dove nell’ultima stagione ha giocato con la maglia del Lenense, realizzando 7 gol in 31 presenze in campionato. Dopo essere cresciuto a La Plata, Ryudan ha subito seguito le orme di papà Martin giocando nel settore giovanile dell’Estudiantes. Poi una breve esperienza all’Arsenal de Sarandi, senza però esordire. Da lì il lungo girovagare tra Messico, Cile e Honduras prima del passaggio in Europa con la Spagna. E ora nel suo futuro c’è la Sardegna.

Precedente Da speranza azzurra alla speranza mercato: che fine ha fatto Lucca Successivo Nesta: "Inter al top, poi la Juve, al Milan ne mancano due. Roma più forte? Speriamo di no..."

Lascia un commento