Liverpool a punteggio pieno: 2-0 al Porto e il Milan ringrazia

Dopo un primo tempo ostico i Reds allungano nella ripresa con Thiago Alcantara e Salah

Buona anche la quinta. Il Liverpool batte anche il Porto e continua a restare a punteggio pieno in Champions League (unica squadra insieme a Bayern e Ajax). Decisivi, nel 2-0 di oggi, i gol di Thiago Alcantara al 52′ e quello di Salah al 70′. La squadra si Conceicao si giocherà la qualificazione agli ottavi nell’ultima giornata, quando ospiterà l’Atletico Madrid, che arriva allo scontro diretto con un punto in meno in classifica. Per i portoghesi sarà sufficiente il pareggio nel caso in cui il Liverpool restasse imbattuto anche con il Milan.

La gara

—  

Klopp schiera i suoi con il 4-3-3, con Salah, Minamino e Mané in attacco. Conceicao risponde con il classico 4-4-2, con Taremi ed Evanilson di punta. Il Porto comincia meglio e crea la prima occasione al 9′, quando Taremi si rende pericoloso di testa. Al 13′ sono ancora gli ospiti a spingersi in avanti: è Otavio, da buona posizione, a calciare verso la porta, sprecando però l’ottima posizione mandando la palla a lato. Di minuto in minuto il Liverpool riesce ad alzare sempre più il baricentro e trova il gol del vantaggio al 37′: su assist di Thiago Alcantara è Mané, da dentro l’area, a pescare l’angolino fulminando Diogo Costa. L’1-0 viene però annullato dall’intervento del Var, che ravvisa il fuorigioco dell’attaccante dei Reds. Anche nella ripresa i ritmi sono alti e al 47′, su assist di Otavio, è Taremi a mandare fuori di testa. Pochi minuti dopo è sfortunato Uribe che, dopo un bel passaggio di Cardoso, manda fuori di poco da ottima posizione. Al 52′ è però il Liverpool a portarsi avanti: Thiago Alcantara, su azione da calcio da fermo, si inventa un tiro al volo che si insacca nell’angolino. Dopo lo svantaggio il Porto fa fatica a reagire e i padroni di casa controllano agevolmente: al 65′ è Mané a calciare fuori su assist di Chamberlain. Il 2-0 arriva al 70′: su spunto di Henderson è Salah, col sinistro, a battere ancora il portiere avversario.

RIGORE

—  

Pochi minuti dopo l’arbitro assegna perfino un rigore per il Liverpool per fallo di Mbemba su Origi, ma il Var corregge la decisione del direttore di gara stabilendo che l’intervento, sì scomposto, è però avvenuto fuori area. La punizione di Henderson è l’ultima vera occasione della partita, ma non l’ultima emozione: il gol di Messias, che consente al Milan di vincere in casa dell’Atletico Madrid, fa sì che i portoghesi restino secondi in classifica con una sola partita ancora da giocare. Ad Anfield però finisce 2-0. Per il Liverpool è buona anche la quinta. Per Porto, Milan e Atletico sarà decisiva la sesta.

Precedente Skriniar, non c'è solo la festa: "Forza Osimhen, spero di vederti presto in campo" Successivo Il Real fa un regalo all’Inter: 3-0 fuori casa allo Sheriff e avanti a braccetto!

Lascia un commento