LIVE Pirlo in conferenza: “Dybala ancora out, purtroppo non migliora”

L’allenatore bianconero ha analizzato il match contro il Crotone in conferenza stampa

redazionejuvenews

21 febbraio

L’allenatore della Juve Andrea Pirlo, presenterà in conferenza stampa  la gara di domani contro il Crotone.

SULLA PARTITA – “Una sfida importante per continuare la lotta allo scudetto. Sappiamo che sarà una partita difficile perche il Crotone non sta passando un ottimo periodo, però ha sempre mantenuto la propria filosofia, giocando un bel calcio e cercando sempre di imporre il proprio gioco”.

CHI GIOCA – “Buffon partirà dall’inizio. Dybala non è ancora disponibile e ha male la ginocchio, purtroppo le cose non migliorano e bisogna aspettare ancora qualche giorno”.

SU BENTANCUR – “Sta meglio, ha avuto un problemino durante la settimana ma penso sia recuperabile. E’ normale che sia deluso per quello che è successo ma fa parte del gioco, capita di sbagliare ma bisogna andare avanti e prendersi le proprie responsabilità. La partita non era finita li, bisognava andare avanti e cercare di fare meglio, può capitare a volte di tirare in porta e a volte di passarla ma dipende molto dalle circostanze della zona e dalla situazione. Dipende anche dalle caratteristiche dei nostri giocatori”.

SU FAGIOLI – “La mancanza di Arthur pesa perche è l’unico con caratteristiche diverse rispetto agli altri. Con Bentancur, Fagioli e Ramsey possiamo provare piu soluzioni perche si adattano al nostro sistema di gioco. Non allo stesso modo di Arthur ma lo possono fare in maniera diversa e cercheremo di far bene”.

SU AGNELLI – “Ci parliamo ogni partita, anche dopo quella contro il Porto. Non lo abbiamo fatto in questa settimana perche sapevamo in primis di non essere stati da Juve e di non aver fatto una buona gara. Non sono d’accordo quando dite che a Napoli abbiamo fatto una brutta partita perche non abbiamo subito un tiro in porta”.

SU KULUSEVKI – “Sta meglio, è un pò raffreddato in questi ultimi giorni ma sta meglio. Era dispiaciuto per la gara dell’altra sera perche non aveva trovato la posizione ideale in campo. Gli ho chiesto se avesse rivisto la partita e abbiamo detto che non aveva avuto l’energia giusta. Ricordiamoci che è al primo anno in una grande squadra e quando capitano partite cosi importanti un pò di nervosismo può venire fuori”.

SUL CENTROCAMPO – “Arthur va valutato giorno dopo giorno. E’ un problema che non ha tempi di recupero prevedibili, ha questo dolore e finché non gli passa non può scendere in campo. McKennie è una roccia e cerca di stringere i denti perche siamo contati”.

SUI RISULTATI – “preoccupato no perch venivamo da 11 vittorie su 13 partite. Era normale che prima o poi ci sarebbe stata una battuta d’arresto, purtroppo c’è stata in un momento decisivo ma è caratterizzato anche dalle troppe partite. E’ come se avessimo giocato metà campionato in un mese e mezzo, è comprensibile che ci siano infortuni ma ora siamo qui e dobbiamo lottare per centrare gli obiettivi”.

SULLE PUNIZIONI – “I gol su punizione fanno comodo perche molte volte risolvono le partite, soprattutto quando giochi contro squadre che si chiudono. Ronaldo si sta allenando quotidianamente e sta cercando di migliorare il tiro. E’ piu sereno ed è sicuro che arriverà presto il gol su punizione”.

SU MILAN – INTER – “Finisco la conferenza e vado alla Continassa a vedere il derby. E’ una bella partita e siamo in lotta con loro, se capita un pareggio meglio ancora”.

SU MORATA- “Sta meglio. Ha avuto un virus intestinale che non lo teneva al 100%, speriamo che domani sia a disposizione totale per la partita”.

Precedente Diretta/ Vis Pesaro Perugia (risultato finale 0-1) streaming video: la decide Kouan Successivo Parma-Udinese 2-2, D'Aversa ancora a secco di vittorie

Lascia un commento