L’Italia riparte dai giovani? Ecco tutti gli azzurrini che (non) giocano

Dopo la scoppola rimediata dall’Argentina Mancini ha lanciato l’allarme. Ripartire dai giovani? Pochi sono quelli che giocano, tanti quelli che scalpitano nelle Under o all’estero. Ruolo per ruolo, le migliori promesse

Subito dopo la Finalissima persa contro l’Argentina, Roberto Mancini ha lanciato l’allarme, e non è neanche la prima volta che lo fa: “Può essere più difficile ricostruire perché abbiamo ragazzi giovani che non giocano nemmeno in Serie A“. Aspettando il prossimo campionato, tutti i migliori giovani italiani li vedremo all’opera con le Nazionali, da qui a fine giugno: l’Under 21 di Nicolato si giocherà le tre gare decisive per l’accesso all’Europeo contro Lussemburgo (il 6), Svezia (il 9) e Irlanda (il 14, ad Ascoli), l’Under 20 di Bollini affronterà la Polonia nella prima partita del nuovo Otto Nazioni (il 7 a San Benedetto del Tronto), poi sarà il turno dell’Under 19 di Nunziata, che dal 18 in Slovacchia affronterà la fase finale dell’Europeo, con un gruppo per il momento privo di Scalvini, Gnonto e Miretti, i primi due con Mancini e il terzo in Under 21. Ma chi sono i giocatori che potranno e dovranno giocare in Serie A per garantire la ricostruzione?

Precedente Scandali, gol e lenzuola d'oro. E il Partenio pareva Hollywood Successivo Baggio: "Juve? Vincere per nove anni di fila non capita per caso"

Lascia un commento