L’Italia allunga sulla Svizzera: Mondiale assicurato se…

Elvetici fermati sullo 0-0 dall’Irlanda del Nord: sono a -6 dagli azzurri, ma con due partite in meno. Il 12 novembre lo scontro diretto all’Olimpico

Pericolo svizzero

—  

La classifica del Gruppo C vede dunque l’Italia in testa con 14 punti, seguita dagli elvetici a 8. La Svizzera ha due partite meno degli azzurri, quella contro l’Irlanda del Nord in casa il 9 ottobre e quella in Lituania il 12 ottobre: immaginando che faccia bottino pieno, si presenterà all’Olimpico di Roma il 12 novembre al massimo a pari punti con l’Italia e non sopra. Poi entrambe le squadre avranno un’ultima gara: gli azzurri contro l’Irlanda del Nord e la Svizzera contro la Bulgaria.

Conta la differenza reti

—  

Per arrivare al primo posto nel gruppo e conquistare la qualificazione diretta a Qatar 2022 senza passare dai playoff, all’Italia potrebbe probabilmente bastare anche un pareggio nel confronto diretto con la Svizzera in programma il 12 novembre all’Olimpico di Roma. Con due vittorie la Svizzera aggancerebbe sì l’Italia, ma a quel punto agli azzurri per terminare al primo posto basterebbe pareggiare il confronto diretto e conservare il vantaggio sui rivali nella differenza reti nel gruppo che, in caso di arrivo a pari punti, è il primo criterio a stabilire la classifica. Attualmente l’Italia è a +11 e la Svizzera è a +3.

Gli altri criteri

—  

In caso di arrivo a pari punti i criteri per determinare la classifica sono: a) Differenza reti nel gruppo b) Numero di gol segnati nel gruppo c) punti negli scontri diretti d) Differenza reti negli scontri diretti e) Maggior numero di reti negli scontri diretti f) Gol segnati fuori casa (se la parità è tra due squadre) g) Classifica fairplay con -1 per le ammonizioni; -3 per l’espulsione per doppia ammonizione; -4 espulsione diretta; -5 ammonizione più espulsione diretta g) sorteggio.

I playoff

—  

Va ricordato che alla fase finale del Mondiale in Qatar si qualificano direttamente solo la prime classificate dei gironi, mentre le seconde dovranno passare dagli spareggi playoff. A partecipare saranno 12 squadre: le dieci seconde classificate dei gironi di qualificazione e le due migliori dei gironi di Nations League che non sono rientrate nei primi 2 posti del loro gruppo. Le 12 saranno divise in 3 gironi da 4 e disputeranno semifinali e finale a eliminazione diretta: le 3 vincitrici andranno al Mondiale. Ma con i numeri della Nazionale di Mancini a questo ancora non vogliamo pensare.

Precedente Berrettini-Djokovic, streaming, diretta tv e orario: dove vedere la sfida dei quarti degli US OPEN Successivo Barcellona, Koeman stronca Pjanic: "In rosa giocatori migliori"

Lascia un commento