L’Italfutsal nulla può col super Marocco. Bellarte: “Passivo troppo pesante”

LA DIFFERENZA NEL PRIMO TEMPO

Frazione iniziale da incubo per l’Italfutsal che costruiì sì, e anche tanto, ma incassa un pesantissimo 3-0, per le reti di  Amazal e la doppieta nell’ultimo minuto prima del duplice fischio da parte di El Mesrar. Più equilibrata la ripresa, anche se a metà frazione arriva il definitivo 4-0, siglato da Idrissi. Venerdì terza amichevole prevista per le 19.30.

L’ANALISI DI BELLARTE

“Non possiamo essere soddisfatti del risultato, questo è inevitabile, ma il 4-0 non rispecchia l’andamento della gara”. Così parlò Max Bellarte. Il commissario tecnico della Nazionale analizza così l’amichevole, a differenza del primo incontro con in campo gli Under 23, giocata con tutti i big: “Abbiamo creato tante occasioni, difeso bene contro una squadra di alto livello. I due gol presi nell’ultimo minuto del primo tempo chiaramente hanno condizionato il resto dell’incontro, perché invece di andare al riposo sull’1-0, meritando in realtà il pareggio, il punteggio diceva 3-0 – contionua -. Nella ripresa abbiamo provato ad alzare la pressione rischiando di esporci di più, ma siamo riusciti a creare altre palle gol, anche successivamente col portiere di movimento. Abbiamo commesso errori in momenti della partita chiave e con una squadra forte come il Marocco abbiamo pagato”.

MAROCCO-ITALIA 4-0 (3-0 pt)
MAROCCO: Anbia, Anas, Borite, El Mesrar, B. Bakkali, 
A. Bakkali, El Meftahi, Idrissi, Amazal, Charraoui, Boumezou, Maimon, Bouzid, Cherridou. Ct. Dguig
ITALIA: Bellobuono, Merlim, Donin, Molaro, Brunelli, Podda, Dudu, Lavrendi, Arillo, Motta, Liberti, Cutrupi, Pietrangelo, Berthod. Ct. Bellarte
MARCATORI: 10’ p.t. Amazal (M), 19’10’’ e 19’53’’ El Mesrar (M), 9’57’’ st Idrissi
ARBITRI: Martinez Flores (ESP), Morena Reina (ESP) CRONO: Hamdi Sidi

IL CICLO DI AMICHEVOLI

Le partite degli Azzurri a Rabat
31/01/24 Marocco-Italia 5-3 (Under 23)
01/02/24 Marocco-Italia 4-0
02/02/24 Marocco-Italia, ore 19.30
03/02/24 Marocco-Italia, ore 16
04/02/24 Italia-Serbia, ore 18


Precedente …con Vittorio Sabbatini Successivo Nonge via dalla Juve? Il Granada di Tognozzi spinge, lui però…

Lascia un commento