Lisandro Martinez, Turner e “l’italiano” Skov Olsen: i giocatori low-cost per puntellare la rosa

Manca sempre meno per definire la rosa del FantaMondiale: ecco i nostri consigli sui giocatori che possono rivelarsi delle sorprese a basso costo

Ci siamo! Si avvicina a passi veloci il Mondiale in Qatar. Domenica la prima sfida, quella inaugurale, tra Ecuador e padroni di casa. Andiamo a scovare nel listone Fantacampionato Mondiale le opportunità low-cost, quei calciatori che hanno un valore di circa il 3% del vostro budget (max 15 crediti su 500) e che vi possano dare un rendimento garantito.

PESCARE TRA LE FAVORITE

—  

Prima parte della strategia, andiamo a spulciare nelle rose delle favorite. Argentina, Francia, Brasile sono tra le più accreditate come possibili vincitrici del torneo. Tra queste “prescelte” non ci sono, però, molti calciatori titolari acquistabili a basso costo. Uno dei pochi è Lisandro Martinez, centrale dell’Albiceleste (14 crediti). Non vi assicura grossi “bonus”, ma la sua titolarità non dovrebbe essere in discussione.

i titolari

—  

In porta, a basso costo e buona resa c’è solo una possibilità concreta: affidarsi a Matt Turner (10 crediti), portiere degli Usa. Gli uomini in stelle e strisce si contendono il passaggio agli ottavi con Galles e Iran, hanno una delle rappresentative più intriganti in prospettiva – anche in vista del Mondiale 2026 che si disputerà in terra statunitense – e hanno dimostrato di avere una difesa solida nel girone di qualificazione. Spingersi oltre gli ottavi non sarà facile, ma merita pensiero, considerando anche che molte squadre hanno serrati ballottaggi in porta.

le possibili rivelazioni

—  

Di solito, però, i Mondiali sono stati una vetrina per talenti di grandi prospettive. Nel gruppo A, quello con Olanda, Senegal, Qatar e Ecuador ci soffermiamo proprio su un calciatore sudamericano dal gran potenziale: Gonzalo Plata, listato centrocampista, gioca come esterno d’attacco e ha fatto intravedere ottimi colpi con il Valladolid di Ronaldo il ‘Fenomeno’. A 12 crediti può essere un’opzione interessante per la vostra rosa. Ma anche qui, difficile che la squadra ecuadoriana si possa spingere oltre gli ottavi. Chissà però che in quella gara d’esordio contro il Qatar possa trovare il bonus. Un’alternativa da prendere a basso costo può essere Skov Olsen (15 crediti), listato “attaccante” e vecchia conoscenza del calcio italiano. La Danimarca dovrebbe passare il turno regolarmente e gli scandinavi hanno un gioco molto offensivo. Il suo talento può fare la differenza in gare da dentro o fuori. A 15 crediti, infine, c’è anche Vincent Aboubakar, attaccante e rigorista del Camerun: i ‘Leoni Indomabili’, però, fanno parte di un girone di ferro con Brasile, Serbia e Svizzera e sembrano essere la vittima sacrificale del Gruppo G. La punta classe 1992, ex Porto e Besiktas, non ha ancora trovato il gol nei mondiali a cui ha partecipato (2010 e 2014) e proverà a sbloccarsi dopo un percorso negli ultimi anni che lo ha portato a fare gol praticamente in ogni latitudine.

Precedente Birra vietata allo stadio, bufera ai Mondiali in Qatar: sponsor furiosi Successivo Dalla guarigione alla “rivincita”: cosa cercano i 23 rimasti a Milanello

Lascia un commento