L’Inter si diverte con la Pro Sesto: sei gol, Lautaro show, a segno anche Skriniar

Buon test per i nerazzurri nell’allenamento congiunto. Doppietta per il Toro nel primo tempo, si rivede il centrale slovacco, in gol pure Calhanoglu, Correa e Bellanova

Sei gol e altri 90’ minuti di rodaggio sulle gambe. Questo il risultato del test casalingo che l’Inter di Inzaghi ha svolto nel pomeriggio con la Pro Sesto. Dopo gli allenamenti congiunti realizzati ad Appiano con Milanese e Novara, i nerazzurri hanno provato meccanismi e movimenti anche contro la formazione lombarda, sconfitta per 6-1. Protagonista, come nelle precedenti uscite, ancora Lautaro Martinez, autore di una doppietta nel primo tempo. La grande novità è stata la presenza di Skriniar, dentro nella ripresa. Il prossimo impegno è previsto sabato a Cesena contro il Lione, dove Inzaghi potrebbe provare la difesa titolare dall’inizio.

Super toro

—  

Inzaghi ha puntato a far ruotare un po’ tutti, concedendo minuti preziosi soprattutto a chi finora è sceso in campo poco o nulla nelle amichevoli contro Lugano, Monaco e Lens. A sbloccare il risultato ci ha pensato Calhanoglu dopo appena 15’, poi la doppietta del Toro tra il 22’ e il 42’ per chiudere la prima parte sul 3-1. Nella ripresa, formazione totalmente ribaltata ma identico copione, con altre tre reti per i nerazzurri firmate da Correa (62’), Bellanova (64’) e Skriniar (71’). Prima uscita soft per il centrale slovacco, che ha iniziato ad allenarsi a pieno regime solo due giorni fa ma ha già messo in mostra una discreta condizione atletica. L’altra nota lieta del pomeriggio è stata Robin Gosens, che Inzaghi ha testato per i secondi 45’ ricevendo risposte positive. Gli unici a non aver preso parte alla partitella contro la Pro Sesto sono stati Sanchez e Pinamonti. Il programma di domani prevede una doppia seduta di allenamenti, sabato invece nuovamente in campo contro il Lione.

Precedente Juve, Vlahovic verso l'esordio: pubalgia risolta, lo aspetta il Real Successivo SEBASTIAN VETTEL SI RITIRA: "ADDIO FORMULA 1"/ L'omaggio di Hamilton: "Un amico che…”

Lascia un commento