L’Inter e il gruppo, il Milan e la fiducia. Dall’Europa buoni segnali per il derby

Inzaghi ha costruito un meccanismo funzionale in cui su un corpo ben definito inserisce con semplicità cambi e nuove soluzioni e lo si è visto anche con lo Sheriff. Pioli paga il prezzo dei tanti giovani, ma ha dalla sua la convinzione

L’Inter seconda nel girone, il Milan ancora appeso a una sottile speranza. A Milano il derby è ufficialmente servito: il Milan ha finalmente trovato il primo punto europeo della stagione, anche se il pari con il Porto potrebbe essere troppo poco per la qualificazione, e l’Inter ha chiuso in gloria una partita che alla fine del primo tempo poteva anche rievocare sinistri fantasmi già visti in passato.

Precedente Roma-Bodo Glimt, sorpasso e controsorpasso Successivo Dzeko e Lautaro inceppati, Sanchez e Correa in tiro: Inter, problema o ricchezza?

Lascia un commento