L’Inter e il dilemma Dumfries: non sfonda, ma va venduto

Con l’Olanda è un treno, al ritorno in nerazzurro pare un altro: due panchine, l’autogol contro il Monza e il flop in Coppa Italia. Resta un pezzo di valore e ha estimatori in Premier. Ma se va avanti così…

Chi è davvero Denzel Dumfries? Domanda che ritorna, che ci si è posti più volte in questo anno e mezzo di Inter, tempo sufficiente per fare un primo bilancio. L’olandese viene da un Mondiale da protagonista, ha estimatori in Inghilterra e può essere la grossa cessione estiva. Ma in nerazzurro non sfonda e dopo il Qatar è partito due volte dalla panchina, con tanto di autogol nel recupero a Monza e poi di flop in Coppa Italia contro il Parma. In un periodo storico in cui di incedibile non c’è nessuno, tra i pezzi pregiati il nativo di Rotterdam è sicuramente tra i sacrificabili.

Precedente Benfica, il gesto eloquente di Enzo Fernandez: nell'esultanza il suo futuro Successivo Napoli-Juve, riecco Doveri: dal pestone di Dzeko al gol annullato a Danilo. I precedenti

Lascia un commento