L’Inter di Bastoni: “Siamo cresciuti, ora sfida alla Juve. E il mio amico Skriniar rimanga con noi”

Il difensore: “Lukaku è lo stesso, adesso ci faccia vincere. Per Bonucci i bianconeri sono tornati? Noi non ce ne siamo mai andati”

A far perdere fiducia e buonumore non sarà il golletto preso alla fine al “Bollaert-Delelis”, la casa del piccolo orgoglioso Lens. E neanche vedere questa cittadina francese, 30mila abitanti in totale simbiosi con la squadra, che canta fino a notte per la vittoria: anche se in amichevole, aver preso lo scalpo della grande Inter ha lasciato in bocca uno sconosciuto sapore di Champions. L’Inter, invece, anche dopo questa prima sconfitta in pre-campionato, può conservare il sorriso dei forti. Quello di Alessandro Bastoni, colonna di una difesa che deve resistere anche agli “urti” del mercato, pronto a parlare da leader nella pancia dello stadio.

Precedente In mezzo sale Chukwuemeka: il Milan ci crede. Ma tra i rivali ci sono Psg e Barça Successivo Firmino alla Juventus?/ Calciomercato, ecco l'offerta per il brasiliano del Liverpool

Lascia un commento