Liga, l’Elche batte l’Espanyol ed esce dalla zona retrocessione

BARCELLONA (Spagna) – Nel posticipo della 20ª giornata di Liga l’Elche centra un importante colpo in chiave salvezza battendo fuori casa 2-1 l’Espanyol: decisiva la doppietta di Pere Milla nel primo quarto d’ora del primo tempo, non basta ai catalani il rigore di De Tomás al 45′. La squadra di Pastore, oggi in panchina, e dell’ex Atalanta Mojica sale così a 19 punti, abbandonando il terz’ultimo posto in classifica. Resta invece undicesima la squadra di Vicente Moreno a quota 26. Ad aggiungersi alla delusione per l’inaspettata sconfitta, per i catalani anche un piccolo “giallo” che riguarda l’assenza in campo del portiere ex Milan Diego Lopez e del centrocampista Sergi Darder: il motivo delle loro indisponibilità, comunicata solo poche ore prima del match, non è stato ufficialmente confermato. Secondo Mundo Deportivo, sia l’uno che l’altro potrebbero essere risultati positivi al Covid-19.

Espanyol-Elche 1-2, tabellino e statistiche

Liga, classifiche e risultati

Elche, 2-1 all’Espanyol: decide la doppietta di Milla 

L’Espanyol di Vicente Moreno vuole dare seguito alla bella vittoria esterna contro il Valencia del turno scorso che ha prioiettato la squadra neopromossa all’11° posto in classifica, e lo fa senza il portiere titolare Diego Lopez schierando al suo posto l’esordiente Garcìa. L’Elche invece, con Pastore in panchina, senza Boyé infortunato col tecnico Francisco Rodriguez squalificato, cerca un risultato utile dopo lo 0-0 col Granada per abbandonare il terz’ultimo posto in classifica. E parte a razzo: al 6′ Pere Milla mette in rete con un piatto sinistro su assist rasoterra di Tete Morente dalla destra e si ripete al 14′, portando i suoi sul 2-0 grazie ad un preciso colpo di testa, con Garcìa che non calcola bene i tempi dell’uscita e viene sorpreso sul primo palo. Sussulto dell’Espanyol, che al 30′ va in gol con Moron ma l’arbitro annulla per fuorigioco. Nel recupero del primo tempo però i catalani trovano il guizzo per tornare in partita: fallo in area di Verdù su Bare, l’arbitro fischia il rigore: freddo De Tomás a presentarsi dal dischetto e firmare l’1-2. Nel secondo tempo ancora De Tomás va vicino al pari al 73′, ma Badia è bravo in uscita. I catalani mettono tanti palloni in area ma senza trovare lo spunto per il pari: finisce 2-1 per Mojica e compagni, che non vincevano in trasferta dal 13 settembre. 

Precedente Serie A, Super Green Pass per i giocatori?/ Possibili nuovi obblighi per gli atleti Successivo Fa Cup, United ok senza Ronaldo: 1-0 all'Aston Villa

Lascia un commento