Lewandowski, l’ultimo bomber in bilico: il Barça ci starebbe provando

Ormai definite le situazioni di Haaland (al City) e Mbappé (che ha rinnovato col Psg) quella del polacco è ancora in divenire. Per il Bayern è incedibile, ma secondo la Bild i catalani avrebbero avanzato un’offerta da 32 milioni

Eppur si muove. Il Bayern Monaco continua a dichiarare incedibile Robert Lewandowski, ma la realtà sembra essere un’altra. Stando a quanto riportato dalla Bild sarebbe giunta nella sede del club bavarese la prima proposta ufficiale da parte del Barcellona. I catalani avrebbero messo sul piatto 32 milioni di euro come prima offerta. A meno di 40 è difficile che il Bayern decida di far partire il suo centravanti principe.

la situazione

—  

Lewandowski è convinto di dover andare in un campionato più competitivo per giocarsi le ultime possibilità di vincere il Pallone d’Oro (in estate compirà 34 anni). Il Barcellona è la sua destinazione preferita (lo vuole anche il Chelsea ma lui è più orientato verso la Spagna). Nelle scorse settimane il giocatore avrebbe comunicato al Bayern di non avere intenzione di rinnovare il proprio contratto (scadenza 2023). Per il Bayern questa è quindi l’ultima estate utile per ricavare qualcosa dalla sua partenza e racimolare un gruzzoletto per sostituirlo. Per tenere alto il prezzo però i bavaresi continuano a dichiararlo incedibile. Anche per questo, secondo i media spagnoli, la società catalana sarebbe più preoccupata per la trattativa con il Bayern che non per quella con il giocatore. Situazione confermata anche dal tecnico dei blaugrana Xavi: “Sì Robert per noi è un’opzione. Lui dice di voler cambiare, siamo in trattativa. Ha ancora un contratto con il Bayern, per questo non sarà facile prenderlo”. A Barcellona Lewandowski potrebbe firmare un triennale. Prima però bisogna convincere il Bayern a cedere. Ma anche se in Germania continuano a dichiarare Lewandowski incedibile in realtà qualcosa si muove…

Precedente Pirlo, Inzaghi, Gattuso, Tudor: il domino delle panchine che può sconvolgere la A Successivo L'ultimo ballo dei sudamericani a San Siro: dove vanno e quanto risparmia l'Inter