Lewa, 100 volte in Champions e tripletta: “Sentivo energia speciale”

Non era una sfida come le altre, quella disputata nella notte dal Robert Lewandowski col Bayern Monaco. Il bomber polacco era alla sua 100esima sfida in Champions League e non poteva trovare modo migliore per festeggiarla se non con una grande prestazione. Una tripletta – e un rigore fallito – al Benfica nel 5-2 finale dei suoi e premio di MVP della sfida. Non male per uno dei candidati principali alla vittoria del Pallone d’Oro che al termine del match ha parlato del traguardo raggiunto ai canali ufficiali della società bavarese.

ENERGIA SPECIALE – “Non so se è stata una serata perfetta, perché c’è stato quel rigore sbagliato, ma non mi sono preoccupato. Meglio prima che dopo. Ho sbagliato a calciare da quella parte e il portiere era già lì e ha trovato l’angolo giusto. Succede”, ha commentato Lewandowski. “Per fortuna abbiamo segnato ancora qualche gol, me compreso”. Sul traguardo delle 100 presenze: “Poco prima della partita, l’allenatore mi ha chiesto se fosse la mia 100esima partita di Champions League e ho dovuto pensarci un attimo. Ma dopo devo dire che ho sentito tutta l’energia che poteva dare disputare la 100esima partita in questa competizione. Non avrei mai pensato di giocare così tante partite in Champions League, segnare così tanti gol e fare così tanti assist. È qualcosa di speciale”.

Con i tre gol segnati, Lewandowski è diventato il giocatore con la media gol migliore in Champions League con 81 gol totali in 100 apparizioni.

Precedente Mourinho: "Non abbiamo dimenticato la partita col Bodoe. Abraham? Fiducia totale" Successivo Youth League, Sheriff-Inter 2-4. Chivu consolida la vetta

Lascia un commento