L’esempio di Maldini, i consigli di Pioli: viaggio nella seconda vita di Theo, in mezzo alla difesa

Anche Paolo si accentrò dalla fascia (e vinse così una Coppa dei Campioni). Il tecnico per ora intende andare avanti in questo modo, lui si sta convincendo. Senza smettere di essere un’importante risorsa anche per la fase offensiva

La suggestione con Maldini è indubbiamente affascinante. Da terzino a centrale, e viceversa. Paolo ha fatto entrambi i percorsi, consegnandoli alla storia, e ovviamente è destinato a rimanere l’icona più luminosa agli occhi di qualsiasi difensore. Livello top. Però, nell’osservare la stagione di Theo Hernandez, quella suggestione è difficile da scansare ora che il francese si sta esibendo con ottimi risultati al centro della difesa. Ecco, magari sarà difficile che arrivi a giocare – e (stra)vincere – una finale di Champions come Paolo nel ’94. Però, insomma, una cosa alla volta.

Precedente Proteste sul 2-1 dell'Inter: 2 turni di squalifica per Lazovic. Una gara di stop per Mourinho Successivo Coppa d'Africa? Coppa d'Europa: quasi un terzo dei calciatori è nato qui. E c'è anche un italiano...