L’erba di Wimbledon è sempre più azzurra. Dopo Sinner e Jasmine anche Musetti vola ai quarti di finale

Wimbledon sempre più azzurra. Dopo Jannik ha e Jasmine Paolini anche Lorenzo Musetti è approdato ai quarti di finale del prestigioso Slam londinese. In un lunedì che sarà difficile per Musetti dimenticare ha battuto in 4 set il francese Mpetishi Perricard. Storico Lorenzo. È la prima volta in carriera che il ragazzo di Carrara raggiunge i quarti di finale di uno Slam. Di più: per la prima volta l’Italia ha due rappresentanti tra i migliori 8 del tabellone maschile di Wimbledon. Musetti sapeva di avere di fronte una grande occasione e non l’ha fallita. Vittoria d’autorità in 2h3’. Punteggio limpido: 4-6, 6-3, 6-3, 6-2. A fine match Musetti si è accasciato sull’erba e poi ha fatto il giro d’onore tra gli applausi del Court 2. 

Partita di buon livello

Lorenzo MusettiLorenzo Musetti

L’erba di Wimbledon è sempre più azzurra. Dopo Sinner e Jasmine anche Musetti vola ai quarti di finale (Foto Ansa) – Blitz Quotidiano

Musetti ha perso il primo set, pagando gli unici 2 errori fatti nella intera partita ma si è riscattato subito e non ha più sbagliato. Solo 8 errori non forzati alla fine. Si è emotivamente controllato e ce l’ha fatta. Dal secondo set in poi è stata tutta una discesa. 

La soddisfazione di Lorenzo

Musetti in lacrime, a fine partita, si è concesso ai taccuini e alle telecamere. Ha detto:” Sognavo questo momento da quando ero bambino. Non immaginate quanto sia stata dura, ma non ho mai smesso di crederci. E ho una famiglia bellissima che mi supporta”. Ha aggiunto:”Devo anche ringraziare Simone. Senza di lui niente di tutto questo sarebbe stato possibile. E poi tutto il mio team, la mia fidanzata Veronica. È un giorno importantissimo per me, sono felice di questa vittoria contro un avversario duro”. Ha poi concluso:” Si, ho faticato all’inizio perché lui serve velocissimo e rispondere e’ difficile. Questo lunedì di luglio e’ un giorno fenomenale per me, dopo un anno difficile, con tante nuove esperienze compresa quella di diventare padre”.

Precedente Calciomercato in diretta: Marin, visite mediche per il Napoli Successivo Impallomeni: "Milan, è ora che anche Fonseca faccia il salto di qualità"

Lascia un commento