Leao e Theo, altro che Ibra: il Milan ha una nuova “dipendenza”

Crescita esponenziale, impreziosita dalle chiamate in nazionale: il Milan si ritrova una corsia sinistra devastante, che va blindata al più presto. Dei 55 gol rossoneri, tra reti e assist i due hanno ne hanno propiziati 22

Da quella parte il Milan non vola soltanto: è proprio un decollo verticale, come un razzo che parte da Cape Canaveral o Bajkonur. Ricordate i lanci dello Shuttle, con i due propulsori che sgasavano e lanciavano lingue di fuoco? Ecco, quei due propulsori a Milanello si chiamano Rafael Leao e Theo Hernandez.

Precedente Alla Juventus serve Icardi per riempire il vuoto di gol Successivo Una percentuale sulle scommesse e tasse sospese: la Serie A rilancia il piano anticrisi

Lascia un commento