Leao, Bakayoko, Calabria: i nodi da sciogliere in vista della Roma

Il portoghese è recuperato ma è in ballottaggio con Messias, il francese è stato provato con Tonali a centrocampo. Dubbi anche per il lato destro della difesa

Lavori in corso a Milanello in vista di Milan-Roma. Per Stefano Pioli è tempo di decisioni: l’allenamento di questa mattina e quello di domani saranno determinanti per definire la formazione che scenderà in campo giovedì al Meazza alle 18.30. Scelte tutt’altro che fatte: molto dipenderà dalla condizione fisica dei giocatori che hanno appena smaltito gli infortuni. Vale per tutte le squadre e anche per il Milan, che – se non altro – finora non è stato troppo colpito da casi di Covid (Tatarusanu è l’unico positivo nella rosa).

Difesa

—  

Un solo dubbio riguarda la linea che si schiererà davanti a Maignan: il terzino destro. Florenzi è reduce dal gol di Empoli e ha il morale a mille, ma il polpaccio di Calabria è finalmente a posto dopo lo stiramento rimediato in Nazionale. Sarà uno di loro a completare il reparto insieme a Tomori, Romagnoli e Hernandez.

Centrocampo

—  

Senza Kessie e Bennacer, partiti per la Coppa d’Africa, la mediana rossonera perde due pezzi da novanta. Pioli affiderà a Tonali le chiavi del centrocampo e al momento il partner dovrebbe essere Bakayoko, provato in allenamento accanto a Sandro. L’alternativa è Krunic.

Attacco

—  

Non semplice da decifrare l’attacco, perché fortunatamente la sosta ha portato recuperi importanti. Ibrahimovic dovrebbe prendersi il posto da centravanti con Giroud impiegato a gara in corso, Saelemaekers e Diaz sono candidati a due delle tre poltrone dietro a Zlatan. L’altra se lo giocano il rientrante Leao e Messias, mentre la destinazione più probabile per Rebic è la panchina.

Precedente CALCIOMERCATO NAPOLI/ Non solo Insigne: guaio rinnovi anche per Meret e Fabian Ruiz Successivo Morata, la depressione e lo psicologo, la dieta, la famiglia: tutto su di lui

Lascia un commento