Le scelte della Juve e quelle di Allegri: Max dà una prova della sua forza

Il tecnico ha carta bianca e la totale fiducia della proprietà, la quale, a sua volta, si trova in un frangente molto delicato

A mezz’ora dalla fine dell’ultimo campionato, la Juventus era fuori dalla Champions. Il club che aveva vinto gli ultimi nove scudetti, che aveva portato CR7 in Italia, che molto si era speso e compromesso per la chimerica Superlega, annaspava in quel momento al quinto posto in classifica. Poi Faraoni del Verona pareggiò il gol di Rrahmani, nei restanti venti minuti e spiccioli il Napoli completò il proprio “suicidio” casalingo e Andrea Pirlo e i suoi ragazzi festeggiarono il salvifico quarto posto.

Precedente Probabili formazioni Serie B/ Le mosse per le sfide della 3^ giornata Successivo Voglia di stadio: a Milano, Napoli e Roma sarà tutto esaurito. E la Camera discute sul 75%

Lascia un commento