Le Juventus Women vincono il loro quinto scudetto di fila, la Roma vola in Champions, il Milan…

Sabato di verdetti nella Serie A femminile. A due giornate dal termine con cinque punti di vantaggio sulla Roma, le calciatrici allenate da Montemurro iniziano la festa tricolore. Le reti di Bonansea, Girelli e Boattin regalano la vittoria casalinga contro il Sassuolo (3-1)

La giornata del quinto scudetto consecutivo della Juventus è stata una passerella per la squadra di Joe Montemurro, che a Vinovo ha battuto 3-1 il Sassuolo. All’andata, vincendo proprio al Ricci, la Juve aveva dato il primo strappo al campionato; stavolta, invece, il risultato è stato il via libera per la storia. A firmare il gol del vantaggio è stata Barbara Bonansea, lanciata in profondità da Cristiana Girelli: per Bonansea, una rete arrivata nella settimana dell’ufficializzazione del suo rinnovo fino al 2024 con il club bianconero. Il raddoppio lo ha invece realizzato proprio Girelli, che al 36′ – sei minuti dopo l’1-0 – ha messo in porta il pallone respinto dal palo dopo il tiro cross di Cernoia. In avvio di ripresa, il Sassuolo ha provato a rimettersi in partita con il 2-1 di sinistro di Cambiaghi (leggera deviazione di Pedersen), ma il sinistro di Boattin al 64′ ha anticipato la festa della Juve.

Roma in Champions

—  

Sabato di verdetti, perché oltre all’aritmetico scudetto della Juve è arrivata l’aritmetica qualificazione alla Champions League della Roma, che al Tre Fontane ha schiantato 8-0 la Sampdoria. Sarebbe bastata una vittoria alla squadra di Alessandro Spugna, è arrivata una goleada aperta dal destro potentissimo di Serturini, che al 19′ ha servito l’assist per il colpo di testa di Pirone, che tre minuti dopo sempre di testa e sempre anticipando Auvinen ha realizzato anche 3-0. Il poker, sempre nel primo tempo, con un tiro violento di Giugliano dalla distanza su cui Ortiz si è fatta ingannare. Nella ripresa, altri quattro gol: al 50′ altro assist di Serturini per Lazaro (doppia cifra per la spagnola), poi primo centro in A per la svedese Kollmats (15a marcatrice diversa della Roma) e gioia anche per la norvegese Haug e per il capitano Elisa Bartoli, che oggi festeggia 31 anni ed è una delle giocatrici che è alla Roma sin dal 2018, quando fu istituita la sezione femminile del club giallorosso.

Derby al Milan

—  

Hanno vinto tutte e tre le prime della classe. Oltre alla Juve e alla Roma, bene anche il Milan, che ha trionfato 3-0 nel derby in casa dell’Inter. Un successo, quello della squadra di Ganz (bello e netto, ma inutile, perché il Milan resta fuori dall’Europa), aperto da Lindsay Thomas e chiuso nel secondo tempo dal primo centro in Italia dell’americana Boureille e da un calcio di punizione di Tucceri Cimini.

Precedente Da Rosucci a Boattin, le cinque stelle da conoscere del tricolore delle Women Successivo Fabian Ruiz punisce un buon Toro. E il Napoli blinda il terzo posto

Lascia un commento