Lazio, Veron infiamma il derby: “Vale la supremazia cittadina”

ROMA – Si guadagna il fallo, si rialza, prende il pallone e dice ai compagni: “La tiro io”. È il 25 marzo del 2000, Juan Sebastian Veron, numero 23 della Lazio, si appresta a calciare una delle punizioni più belle. E fa gol. Derby vinto 2-1 con una rete rimasta nella storia. Lo stesso giocatore argentino, su Instagram, ha ricordato quel momento in vista della stracittadina di venerdì sera: “-3 al derby. Mancano solo tre giorni alla Partita. Quella che non ha favoriti, quella dove non è detto che vincano i più forti, il Match che può indirizzare una stagione. Una sfida che può essere definita “la Partita” e che non vale solo i tre punti ma anche la supremazia cittadina”. Parole che infiammano i tifosi laziali, scatenati nei commenti. É la settimana del derby: si vive con i ricordi, con la paura, la tensione e la gioia.

Lazio, famosi per un derby: ecco 5 calciatori nella storia

Guarda la gallery

Lazio, famosi per un derby: ecco 5 calciatori nella storia

Precedente Pirlo: “Coppa Italia? All’inizio non interessa a nessuno, poi invece…” Successivo Ronaldo re anche di Instagram. Ma nella top 10 c'è una grossa sorpresa

Lascia un commento