Lazio, un’ala per Sarri: ora spunta Clarke

ROMAIl Mister X forse è lui, arriva dalla B inglese. Jack Raymond Clarke, ala sinistra del Sunderland. La Lazio ci sta provando, non è facile. Classe 2000, 13 gol in Championship, 3 assist. Nonostante non sia un talento della Premier è valutato in prospettiva 30 milioni perché al Tottenham, che lo aveva ceduto nel 2021 per 750.000 sterline, spetta il 25% dell’eventuale rivendita. Destro, gioca da ala sinistra, ha 23 anni. E’ inglese, ma l’acquisto vale come status comunitario. Il Sunderland non vuole cederlo subito, avrebbe rifiutato un’offerta di 16 milioni, è probabile che sia della Lazio. Gli inglesi puntano a tenerlo e a venderlo a 30 milioni a giugno. Ha iniziato nel Leeds, poi è stato acquistato dal Tottenham. Gli Spurs lo hanno ceduto in prestito anche al QPR, allo Stoke City. La cessione al Sunderland è del 2022. I Black Cats non hanno aperto alla partenza, c’è tempo per provare a convincerli. Ma se continueranno a chiedere cifre spropositate non se ne farà nulla. Lotito e il diesse Fabiani proveranno fino all’ultimo a centrare un colpo in entrata, la famosa ala richiesta da Sarri. I problemi al tiro, non solo del gol, continuano. Sarri vorrebbe un giocatore che garantisca produttività offensiva. La società vuole investire sui giovani. Si è pensato a questo talento della B inglese perché al di là della categoria per la Lazio è un ragazzo di prospettiva.  

Lazio, gli altri nomi in lista

In lista c’è sempre Gil del Tottenham, a meno che non parta. Ha richieste in Premier, può muoversi da un momento all’altro. Sogna una chiamata in extremis. Piace a Sarri, ma lo score dei gol frena il suo arrivo. Si è tentato l’assalto a Cambiaghi dell’Atalanta, prezzo 15 milioni. A queste cifre è impossibile trattare. Gioca in prestito all’Empoli, bisogna anche incentivare i toscani a perderlo. Ma essendo di proprietà della Dea la decisione spetta innanzitutto a Percassi. Una chiamata la sogna anche Rafa Silva, in scadenza con il Benfica. Si libererà a giugno, i portoghesi chiedono 8 milioni per farlo partire subito. Resta in corsa Bernardeschi, offerto anche a Juve e Roma. Punta a lasciare il Toronto, pesa l’ingaggio. Sarri ha dato l’assenso all’arrivo, in estate non lo considerava adatto al piano di mercato. Oggi come oggi si accontenterebbe di qualsiasi rinforzo adatto alle esigenze emerse. Il pari scialbo di ieri può spingere Lotito a fare un investimento. Ha lasciato lo stadio poco dopo la fine della partita. Oggi farà il punto con il diesse Fabiani 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Mercato Torino, la sorpresa: Vagnati tratta Köhn ma deve partire Soppy Successivo Atalanta, a Samaden il prestigioso premio Mino Favini