Lazio, Tudor si presenta: “Impossibile dire di no”

Ascolta le news del momento in meno di due minuti

Lotito: “Una scelta è stata per partire con un progetto nuovo per rilanciare la squadra che ha tutte le potenzialità per potersi confrontare con tutti”

ROMA – La Lazio ha presentato il neo tecnico Igor Tudor a Formello, a fare gli onori di casa è stato il presidente Claudio Lotito: “Penso che il mister sia la persona giusta sia sotto il profilo tattico che motivazionale . La mia scelta è stata per partire con un progetto nuovo per rilanciare la squadra che ha tutte le potenzialità per potersi confrontare con tutti, come mi ha confermato lo stesso mister. Il mio rapporto con il mister non è nato prima delle dimissioni di Sarri. L’ho chiamato dopo aver fatto una valutazione e ho fatto una scelta convinta. Sono contento perché ho trovato una persona sana sia dal punto di vista morale che del comportamento. Se deve dire una cosa la dice, non ha retro pensieri”.

“La Lazio è una squadra importante, pochi allenatori al mondo non verrebbero alla Lazio… Non ci sono giustificazioni, si accetta perché è la Lazio. Poi qui gli allenatori sono importanti, qui davvero si costruisce un progetto col tecnico. Puoi venire, puoi lavorare bene, ci sono le strutture e c’è l’appoggio”. Le sue prime parole: “Sulla tattica lo vedremo in corso, bisogna vedere e valutare in corso -prosegue il 45enne croato-. Un allenatore prende sempre giocatori adatti al suo modo di giocare, col club faremo in fretta delle valutazioni e in estate magari aggiusteremo qualcosa. Ma prima c’è da fare bene questi due mesi, c’è la Coppa Italia.

Per il tecnico si preannuncia un inzio con il botto: il 30 marzo alla ripresa del campionato infatti la Lazio oispiterà la Juventus allo stadio Olimpico, nel match successivo ancora la sfida contro i bianconeri ma questa volta nell’andata delle semifinali di Coppa Italia, la terza gara sarà l’atteso derby di Roma squadra che i biancocelesti tra l’altro avevano eliminato proprio ai quarti di Coppa Italia.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Tudor e la Lazio, il doppio retroscena e i messaggi su Whatsapp con l’ex leggenda Successivo Yildiz, cartolina spedita alla Continassa. Scout Juve in azione al… Tardini

Lascia un commento