Lazio, tre punti per Martusciello contro il Frosinone: decisivo Castellanos, rivivi la diretta

La Lazio batte il Frosinone allo Stirpe per 3-2: decisiva l’entrata in campo di Castellanos, autore di una doppietta in pochi minuti. A segno anche Zaccagni. In attesa dell’arrivo di Tudor, quindi, Giovanni Martusciello riesce a far tornare alla vittoria i biancocelesti dopo quasi un mese, portandoli così al nono posto in classifica con 43 punti e superando Monza e Torino. Continua invece la crisi del Frosinone, a segno con Lirola e Cheddira, che non riesce a vincere da ormai otto turni e rimane terzultimo in classifica.


23:58

Martusciello in conferenza: “Anche se ci fosse un traditore non farei il nome”

Queste le principali dichiarazioni di Giovani Martusciello in sala stampa: “Sono stati tre giorni travagliati, non belli dopo tanto tempo passati in questo ambiente. Diciamo le risposte che si sono avute stasera sono figlie del senso di appartenenza sprigionato. Non parlo del gioco perchè abbiamo fatto gare migliori ma parlo di cuore e altre dettagli che devono capire che non deve essere questa la causa che sprigiona questi atteggiamenti. Per questo gruppo la vittoria ha un significato troppo importante per come è maturata. Traditore all’interno del gruppo? Bisogna fare attenzione a quello che si dice, anche se fosse stato cosi non direi il nome. Tatticamente non abbiamo cambiato nulla perchè è una squadra figlia di Sarri, io sono un suo collaboratore e non potevo modificare nulla. La tattica arriva fino ad un certo punto. L’aspetto emotivo conta più del resto. Va ammesso che la Lazio nella prima mezz’ora poteva prendere tre gol. Sarri essendo una persona molto intelligente ha capito che non riusciva più ad incidere sul gruppo e dunque ha scelto di fare un passo indietro per generare una reazione. Non c’entra il presidente. L’allenatore ha fatto una scelta per amore della Lazio lasciando soldi. Il direttore c’è stato male e ha pianto. Bisogna rispettare anche il volere di chi ha fatto un atto del genere. Tudor? Non è mia intenzione rimanere con altri allenatori“.


23:50

Di Francesco in conferenza: “Stasera mi girano”

Queste le principali dichiarazioni di Eusebio Di Francesco in sala stampa: “Mi girano sul serio stasera. Sono veramente arrabiato però ci sono nove partite ancora e questa squadra non deve mollare un centimetro e prima o poi girerà. Dobbiamo capire che siamo noi ad aver determinato i risultati nel bene e nel male. Solo con noi entra un giocatore e al primo tocco fa gol. Gli altri indovinano il cambio, io non lo indovino”.


23:40

Cataldi a Sky: “Abbiamo provato a convicere il mister a rimanere con noi”

Cataldi a Sky Sport: “Sono stati giorni abbastanza complicati a livello pratico e di campo. In quell’abbraccio con Martusciello c’era un ringraziamento anche perché in questi due anni e mezzo mi ha aiutato tanto. Quando ci sono le dimissioni di un allenatore, le responsabilità sono di tutti, anche noi ne abbiamo. Sempre difficile gestire queste situazioni, mettiamo un punto e ripartiamo. La contestazione ci sta, in campo non abbiamo fatto quello che potevamo fare e una piazza come Roma deve volere di più. Lo stesso noi. Non so se ci serviva una scossa o altro, abbiamo provato a fermare il mister e che non doveva pagare solo, gli abbiamo detto di continuare fino alla fine con noi. Tradimento della squadra? Io sono cresciuto con il fatto che i panni sporchi si lavano sempre in casa ed è giusto che sia una cosa che si risolva internamente. Se me le aspettavo? Non mi era mai capitato, è stato un po’ una sorpresa”.


23:37

Martusciello a Dazn: “Passati quattro giorni d’inferno”

Martusciello a Dazn: “Il mio intento era accompagnare la Lazio ad oggi, non di prenderla in mano definitivamente. Io ho dato disponibilità, grazie anche al direttore che mi è stato vicino e mi ha supportato, a fare questi quattro giorni di inferno, in cui non ho visto praticamente mai mia moglie“.


23:35

Martusciello a Sky: “Ecco perché si è dimesso Sarri”

Martuscello a Sky: “Quando si vince è sempre un po’ una liberazione, l’abbraccio dopo il gol di Castellanos era per loro e non per me. Il primo tempo erano molto in difficoltà emotiva, ora devono risalire la china. Cosa è cambiato? Ci siamo approcciati a questo campionato con un pizzichino di energia minore, non sottovalutando il campionato. Poi in un arco temporale così lungo ci sono dei passaggi che spostano, come la Champions che lo fa in modo prepotente. Mantenere lo stesso impatto n campionato non è facile, tutte cose che ci hanno portato a fare meno dell’anno scorso. L’anno scorso siamo riusciti dell’Europa League e abbiamo fatto il salto al secondo posto, le annate sono tutte diverse. A Roma non è come a Milano, qui la piazza si guarda e vuole, come è giusto che sia, arrivare più in alto possibile, poi quando non riesci a riconfermarti dopo l’anno scorso diventa tutto più complicato. Qui a Roma è complicato, è bellissimo viverla soprattutto: quando si gioca all’Olimpico vincendo diversi derby però le annate non sono tutte uguali e il dispiacere rimane. Speriamo che questa squadra riesca a riscattarsi. Tradire un allenatore? Forse sì, ma per questo gruppo qua è impensabile. E se i tifosi della Lazio si fossero accorti sarebbero stati dolori, i ragazzi sono professionisti esemplari ma a volte non riuscivano a dare il 100%. Tradimento è una parola troppo forte, ci sono stato due anni a contatto e non ho mai avuto questa sensazione. Sarri ha preso questa decisione per far venire fuori questa partita qui, a mali estremi, estremi rimedi. Potevi arrivare l’esonero, le dimissioni o il prolungamento di di due-tre anni. Non si è dimesso perché aveva paura di allenare la Lazio, l’ha fatto per quest’ultima reazione. Anche il direttore ha sofferto questa condizione e non vi nascondo che quando ha annunciato le dimissioni si è un po’ emozionato. Si troveranno altre strade. Domani spero di andare a Ischia ma vediamo, sono quattro giorni che non dormo, non so se si vede dalle occhiaie. Il mio futuro era talmente evidentemente ma si sono create situazioni che non stanno né in cielo né in terra, io ho dato la mia disponibilità a una squadra e a una società. Il mio futuro è Ischia, una bellissima isola, vi invito a venire, soprattutto in questo periodo”


23:20

Di Francesco a Dazn: “Peccato perché vedo tante cose buone”

Di Francesco a DAZN: “Abbiamo preso gol su due calci piazzati, ci manca un po’ di malizia e dobbiamo continaure a lavorarci. Abbiamo questra fretta e voglia di andare a fare subito gol che poi si creano altre situazioni in cui le subiamo. Paradossalmente lo prendamo quando siamo schierati. Serve alzare l’attenzione. Il peccato è che vedo tante cose buone e succede che prendi questi gol che ritengo assurdi. Cosa posso fare io? Mettermi bassissimo? Mettermi a sei dietro? Io farei di tutto, toglierei tanto del mio concetto di gioco, pur di fare punti. Ma credo che la strada non sia togliere cose“.

“.


23:48

Di Francesco a Sky: “Dobbiamo toglierci quest’ansia”

Di Francesco a Sky: “Dispiace, come sempre ultimamente, e mi fa rabbia che quando avevamo la partita in mano dovevamo essere più cattivi e chiuderla. Abbiamo preso il primo gol stupido, facilmente intuibile, dovevamo avere una presa di posizione differente. Castellanos la prima palla che tocca fa gol, è un peccato parlare di una partita giocata con tanta qualità, anche dominante in un certo momento, e parlare di una sconfitta dà fastidio. Quest’ansia di prendere gol dobbiamo togliercela velocemente perché altrimenti non ne usciamo. Normale che ci sia un po’ di paura, ma bisogna maturare anche in questo altrimenti non si va da nessuna parte


23:05

Castellanos: “Era una partita da vincere”

Castellanos a DAZN: “Questa partita era di vincere per noi e tutti i tifosi, sono felice. Abbraccio dopo il gol? Serviva per la testa di tutta la squadra, che ha dato il massimo. Sono molto contento per la vittoria contro il Frosinone”.


22:55

Frosinone-Lazio, tutte le statistiche del match


22:42

90+8′ – Fischio finale di Frosinone-Lazio: i biancocelesti vincono 3-2

Rapuano fischia la fine della partita. La Lazio vince 3-2 in casa del Frosinone


22:40

90+5′ Castellanos murato da Soulé

Soulé salva sul tentativo a botta sicura di Castellanos


22:39

90+4′ – Tensione alle stelle

Discussione accesa tra Okoli e Guendouzi dopo un contrasto su Castellanos


22:34

90+2′ – Giallo per Castellanos

Rapuano ammonisce Castellanos per un fallo al limite dell’area


22:34

90′ – Otto minuti di recupero e doppp cambio per il Frosinone

L’arbitro assegna otto minuti di recupero e Di Francesco opera due cambi: dentro Cuni e Reinier, fuori Cheddira e Brescianini


22:34

90′ – Isaksen spreca in ripartenza

Isaksen manda fuori un’occasione che avrebbe potuto chiudere la partita


22:33

89′ – Mandas salva su Valeri

Valeri ci prova con il mancino da posizione ravvicinata: Mandas devia in angolo


22:32

88′ – Giallo per Lazzarri

Ammonizione per Lazzarri dopo un fallo tattico su Seck in ripartenza


22:29

86′ – Sostituzione per la Lazio

Esce Zaccagni, dentro Kamada che si posiziona come esterno d’attacco


22:26

82′ – Turati tiene in piedi il Frosinone

Super parata di Turati su  un tiro a botta sicura di Luis Alberto


22:24

80′ – Doppio cambio per il Frosinone

Entrano Valeri e Kaio Jorge, fuori Lirola e Gelli


22:18

73′ – Ancora un’occasione per Cheddira 

Cheddira continua a spingere per il pareggio e incita il pubblico: pallone sull’esterno della rete


22:17

72′ – Cheddira pareggia… ma è fuorigioco

Cheddira pareggia dopo un erroraccio con i piedi di Mandas  ma l’arbitro fischia fuorigioco


22:15

70′ – Gol di Cheddira, Frosinone-Lazio 2-3

Cheddira accorcia le distanze con un’acrobazia sugli sviluppi di un calcio d’angolo.


22:07

63′ – Doppietta di Castellanos, Frosinone-Lazio 1-3

Ancora in gol Castellanos: l’attaccante argentino spinge in rete un pallone facile facile dopo il palo di Casale in un parapiglia in area di rigore 


22:06

62′ – Cambio per il Frosinone

Dentro Seck, fuori Mazzitelli


22:05

60′ – Lazio, doppia occasione per il terzo gol 

Doppio intervento di Turati su due tiri dalla distanza: prima Castellanos, poi Luis Alberto


22:04

59′ – Reazione Frosinone

Dopo lo svantaggio Cheddira ci prova subito con un destro potente ma impreciso


22:02

57′ – Gol di Castellanos, Frosinone-Lazio 1-2

Dopo pochi secondi dal suo ingresso in campo Castellanos segna il gol del vantaggio con un colpo di testa sugli sviluppi di un calcio da fermo. Rete convalidata dopo un lungo check del Var per una possibile posizione di fuorigioco


22:01

56′ – Doppio cambio per la Lazio

Dentro Castellanos e Vecino, fuori Immobile e Cataldi


21:59

55′ – Giallo per Barrenechea

Fallo tattico di Barrenechea su Zaccagni in riparte: ammonito


21:55

52′ – Turati colpito alla testa

Colpo alla testa per Turati in uscita bassa: il portiere si è scontrato con Okoli e Immobile.


21:51

47′ – Soulé ci prova subito

Si rende subito pericoloso Soulé ma il suo destro è troppo debole: Mandas para in due tempo


21:50

46′ – Comincia il secondo tempo

Riparte il secondo tempo di Frosinne-Lazio con le squadre sul risultato di 1-1


21:49

Cambio nell’intervallo

Martusciello cambia sulle fasce: dentro Lazzari, fuori Pellegrini.


21:40

Frosinone-Lazio, le statistiche del primo tempo


21:34

45+3′ Finisce il primo tempo: Frosinone-Lazio 1-1

Rapuano manda tutti gli negli spogliatoi per l’intervallo


21:32

45+2′ – Lirola sfiora la doppietta

Lirola vicino alla personale doppietta e al vantaggio Frosinone su un ribaltamento di fronte: il suo tiro, però, termina sull’esterno della rete


21:30

45′ – Assegnati tre minuti di recupero

La squadra arbitrale assegna 180 secondi di recupero.


21:28

43′ – Turati ferma Immobile

Immobile prova con il destro da posizione defilata: Turati respinge con un ottimo riflesso


21:24

39′ – Zaccagni pareggia i conti, Frosinone-Lazio 1-1

Zaccagni pareggia i conti con un ottimo inserimento su un cross di Guendouzi


21:21

34′ – Chance Frosinone

Gelli non riesce a spingere verso la porta un buon pallone servitogli da Brescianini


21:19

33′ – Ammonizione per Pellegrini

Fallo di Pellegrini su Brescianini: Rapuano tira fuori il primo giallo della gara. Il terzino era diffidato e salterà la prossima gara contro la Juventus. Nel contrasto si fa anche male alla cavilgia e solo dopo una fasciatura riesce a tornare in campo.


21:13

28′ – Marusic si prende un bel rischio

La Lazio rischia grosso in due occasioni con due palle perse nella propria metà campo: il Frosinone non riesce ad arrivare al tiro


21:12

26′ – Occasione per Immobile

Immobile arriva il tiro ma un controllo non perfetto non gli consente di centrare la porta


21:10

24′ – Cheddira spara alto

Buona iniziativa di Lirola che serve Cheddira: l’attaccante spara alto, ma tutto vano visto la posizione di fuorigioco durante l’azione


21:08

22′ – Problemi per Cheddira

Dopo essere rimasto a terra dolorante, Cheddira si è ripreso e sta proseguendo la gara.


21:06

21′ – Rapuano richiama due giocatori

Guendouzi e Mazzittelli ripresi dall’arbitro Rapuano per una piccola scaramuccia in mezzo al campo.


21:03

18′ – Tentativo di rovesciata per Cheddira

Cheddira prova l’acrobazia in area di rigore ma il pallone finisce ampiamente alto


20:58

13′ – Gol di Lirola, Frosinone-Lazio 2-1

Cross di Zortea per il colpo di testa di Lirola che non lascia scampo a Mandas: Frosinone in vantaggio


20:51

6′ – Tentativo di Mazzitelli

Tiro da fuori di capitan Mazzitelli: Mandas blocca.


20:50

5′ – Occasione Cheddira

Colpo di testa da buona posizione per Cheddira su cross di Gelli: il pallone finiscelto


20:49

Due Romagnoli in campo

Curiosità: in campo ci sono due Romagnoli, Simone nelle fila del Frosinone, Alessio nella Lazio. I due non sono parenti


20:45

1′ – Partiti

Frosinone-Lazio è cominciata allo Stirpe.


20:40

Pellegrini: “Ora servono i fatti”

Pellegrini ai microfoni di Sky pochi minuti dal calcio d’inizio: “E’ stata una settimana intensa e difficile, ora dobbiamo solo pensare alla partita senza farci invadere la testa dai pensieri. Sicurmante dobbiamo dimostrare qualcosa, non è stato un anno costante e servono maturità e atteggiamenti. Anche le parole sono riduttive, ora servono i fatti. Le coppe europee sono un obiettivo, mancano dieci partite e c’è la Coppa Italia”.


20:35

Cheddira: “Siamo sereni”

Cheddira a Sky nel pre: “Zona retrocessione? La stiamo vivendo serenemente. Lazio? L’abbiamo preparata nel migliore dei modi, ogni aspetto e particolare da portare in campo per fare punti”.


20:25

Di Francesco: “La voglia di reagire c’è”

Di Francesco è intervenuto nel pre partita ai microfoni di Sky Sport: “La difficoltà della partita è sempre alta, loro arrivano da una settimana particolare e queste situazioni cadono sui giocatori e credo che cerchino compattezza, come la stiamo cercando anche io. Le prestazioni non bastano ma serve reagire alla grande: ci manca la concretezzza che dobbiamo trovare il primo possibile. La voglia di reagire c’è”.


20:20

Martusciello: “Ho fatto questa scelta anche con il mister”

Martusciello è intervenuto nel pre partita ai microfoni di Sky Sport: “Negli ultimi giorni è stato un po’ complicato, c’è grande attenzione per provare a passare via con questo momento complicato e migliorare a quanto si sta facendo male. Dopo tutti gli accadimenti in settimana dobbiamo pensare solo al campo, però non è stata una settimana semplice. Perchè rimanere? Domanda non banale, credo che sia lecito rispondere e fare chiarezza su tutto quello che mi è piovuto addosso in questi giorni e non per difendere il mio operato, vado avanti a testa alta: io sono sono sotto contratto della Lazio e quando è venuta orfana dell’allenatore e mi ha chiesto se gli davo disponibilità perché in un lasso di tempo così breve faceva fatica a trovarne un altro. La società è tre anni che mi stipendia e anche con il mister si è fatta questa scelta qui”.


20:15

Curiosità e statistiche

Per tutte le statistiche di Frosinone-Lazio clicca qui.


20:00

La squadra arbitrale

Rapuano arbitrerà la gara tra Frosinone e Lazio con Bercigli e Garzelli come assistenti. Quarto uomo Baroni con Abisso e Di Paolo rispettivamente Var e Avar.


19:50  

La panchina della Lazio

Ecco i giocatori a disposizione di Martusciello: Sepe, Renzetti, Vecino, Kamada, Pedro, Isaksen, Castellanos, Hysaj, Andre Anderson, Lazzari, Gila.


19:45

La panchina dei padroni di casa

Ecco i giocatori a disposizione di Di Francesco:  Frattali, Cerofolini, Baez, Seck, Kaio Jorge, Cuni, Reinier, Garritano, Kvernadze, Ibrahimovic, Ghedjemis, Monterisi, Valeri.


19:40

La formazione ufficiale del Frosinone

FROSINONE (4-3-3): Turati; Zortea, Okoli, Romagnoli, Lirola; Brescianini, Barrenechea, Mazzitelli; Soulé, Cheddira, Gelli. Allenatore: Di Francesco


19:35

La formazione ufficiale della Lazio

LAZIO (4-3-3): Mandas; Marusic, Casale, Romagnoli, Pellegrini; Guendouzi, Cataldi, Luis Alberto; Felipe Anderson, Immobile, Zaccagni. Allenatore: Martusciello


19:30

Niente conferenza per Martusciello

Nessuna dichiarazione nei giorni precedenti alla gata, invece, per Giovanni Martusciello.


19:25

Di Francesco: “Sarri via? Cambia poco”

Eusebio Di Francesco ha parlato alla vigilia della gara: LEGGI QUI le sue principali dichiarazioni.


19:15

La probabile formazione di Martusciello

Come si disporrà in campo la Lazio sotto la guida di Martusciello? SCOPRILO QUI.


19:00

Il probabile undici iniziale di Di Francesco

Scopri le ultime sulla probabile formazione di Di Francesco: CLICCA QUI.


18:50

I convocati di Martusciello

Nei convocati di Martusciello si rivedono tre titolari: LEGGI QUI LA LISTA COMPLETA.


18:40

Tudor prenderà il posto di Martusciello

Martusciello sarà sollevato dall’incarico ad interim dopo la gara con il Frosinone: al suo posto subentrerà Tudor.


18:35

Dove vedere la partita in tv e in streaming

Scopri dove poter guardare la gara dello Stirpe in tv e in streaming: CLICCA QUI.


18:30

Lazio-Frosinone, cresce l’attesa

Manca sempre meno al calcio d’inizio di Lazio-Frosinone: alle 20:45 le squadre di Di Francesco e Martusciello daranno il via alla danze allo Stirpe.


Stadio Benito Stirpe – Frosinone

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Palladino: Maldini una perla. Tanti miei ragazzi possono ambire all'Italia Successivo …con Carmine Gautieri