Lazio, supplemento di indagine per i cori razzisti ad Aina. Per Pellegrini una giornata

Previsti approfondimenti per capire la portata degli insulti discriminatori al giocatore del Torino e il ruolo della società in materia di prevenzione. Il capitano della Roma salterà il derby contro i biancocelesti

Un turno di stop a Lorenzo Pellegrini e un supplemento di indagine per i cori razzisti verso il torinista Ola Aina nella sfida con la Lazio. Sono questi i due temi principali del Giudice sportivo dopo la quinta giornata di Serie A.

Le motivazioni

—  

Se per Pellegrini la squalifica di un turno era prevedibile (doppia ammonizione contro l’Udinese, niente derby per lui), per i cori di discriminazione razziale nei confronti di Aina si dovrà attendere una decisione. Gerardo Mastandrea, Giudice sportivo della Serie A, lo spiega nel dispositivo. In primo luogo acquisendo anche “elementi da parte dei responsabili dell’ordine pubblico atti a confermare la dimensione e la reale percezione per come descritte nel rapporto” e in seconda battuta per capire se la Lazio abbia “adottato schemi organizzativi utili per identificare i sostenitori responsabili dei comportamenti stessi”.

Sfida i migliori fantallenatori al fantacampionato Nazionale di Magic Gazzetta, la classifica generale parte il 25 settembre! Avete ancora tempo, ma fate in fretta! In palio un montepremi da 260.000€. Attivati ora!

Per la Lazio si tratta del secondo caso (nelle prime cinque giornate) in cui finisce invischiata dopo i cori contro Bakayoko per i quali è stato presentato un esposto dai rossoneri. La Figc ha acquisito i filmati di Milan-Lazio per fare chiarezza sui “buu” e i cori discriminatori da parte dei tifosi biancocelesti.

Precedente Milano-Roma e Roma-Napoli: se lo scudetto corre sull'Autostrada del Sole Successivo Pessimismo Lazio, euforia Roma. Sale l'ansia da derby

Lascia un commento