Lazio, strategie di mercato: priorità alla difesa, occhio alle scadenze

ROMA – Un futuro tutto da scrivere quello di Simone Inzaghi sulla panchina della Lazio. Per ora la storia d’amore tra l’allenatore e il club ha una data di scadenza: giugno. Il rinnovo è fermo, rimane comunque una priorità. Ma intanto il ds Igli Tare sonda il mercato, c’è sicuramente una difesa da rifondare. Il dirigente ha accesso il radar in Olanda: piace Lisandro Martinez dell’Ajax e non solo. E in rosa Hoedt e Musacchio non saranno confermati.

I piani della Lazio per il mercato

Difesa da rifondare, quella è la priorità. Ma attenzione anche ai contratti in scadenza. Capitolo senatori: Radu, Parolo e Lulic non hanno ancora rinnovato, probabilmente lo faranno in primavera inoltrata per un altro anno o due. Per Hoedt niente riscatto, per Andreas Pereira sì ma solo a cifre più basse dei 27 milioni pattuiti in estate con il Manchester United. Il centrocampo, senza uscite, rimarrà molto probabilmente così. E in attacco? Felipe Caicedo è in scadenza nel 2022, con una offerta buona farà le valigie, magari verso gli Emirati Arabi. Muriqi non ha ingranato, è ancora da valorizzare. Voci turche lo rivogliono al Fenerbahce. La Lazio ha investito molto sul kosovaro: può partire solo con una cifra superiore ai 15-16 milioni di euro.

Precedente Morata: "Ronaldo? Con lui non parlo di calcio. Io felice alla Juve" Successivo Lazio, il piano per la difesa: sogno Martinez, c’è l’idea Touba

Lascia un commento