Lazio, Strakosha guarda già oltre: “Adrenalina e follia, ecco dove sogno di giocare”

Il portiere biancoceleste ha rilasciato un’intervista in cui dichiara il proprio amore per il campionato inglese

Thomas Strakosha sempre più lontano dalla Lazio. Non ci sono attualmente spiragli per vedere rinnovato il contratto (in scadenza nel 2022) fra l’estremo difensore albanese ed il club capitolino. A rimpolpare le voci di una separazione imminente ci pensano anche le dichiarazioni del portierone biancoceleste.

Strakosha, che affronterà l’Inghilterra con la nazionale albanese, ha rilasciato un’intervista ai microfoni del Guardian in cui ha parlato del proprio futuro: “Sarà eccitante sfidare la nazionale inglese. Un grande momento per me. Loro hanno i migliori talenti del mondo, La Premier è il miglior campionato che esista. Senza Covid avremmo esultato con i nostri tifosi. Seguo il campionato inglese, mi piace il loro gioco, molto veloce, ci sono tanti contrasti e hai sempre da fare. Lavorare duramente mi piace perché puoi dare sempre il meglio e aumentare l’adrenalina.In Premier c’é il miglior calcio: ci sono partite che sono 3-0 all’88esimo e poi finiscono 3-3. Momenti folli con i tifosi vicini al campo, tutto è incredibile. Quando ho giocato le amichevoli contro squadre inglesi l’atmosfera era incredibile. Giocare in Inghilterra è il sogno di tutti”.

In caso di partenza di Strakosha, la Lazio non si farà di certo trovare impreparata. Reina verrà confermato per un altro anno e nella testa di Tare ci sarebbe l’idea di affiancargli un secondo affidabile. Come riporta La Gazzetta dello Sport la scelta sarebbe ricaduta su Lorenzo Montipò del Benevento. Il 25enne di Novara ha sfoderata l’ennesima prestazione maiuscola contro la Vecchia Signora nella storica vittoria delle Streghe all’Allianz Stadium. La Lazio può aggiudicarsi il portiere dei campani per una cifra vicina ai 5 milioni di euro.

Precedente Caos Cerci, perde le staffe e il club lo mette fuori rosa Successivo TMW RADIO - Pres. Napoli Femminile: "Salvezza più vicina ma non è fatta. Ora sette finali"

Lascia un commento