Lazio, si avvicina Kostic. Zaccagni sogna il sorpasso

Kostic o Zaccagni: alla vigilia della chiusura del calciomercato, in casa Lazio stringe il tempo a disposizione per regalare l’ultimo rinforzo a Maurizio Sarri: l’ex tecnico di Napoli e Juve ha espresso una leggera preferenza per l’ala serba, più adatta al 4-3-3, ma ha dato il proprio benestare al trequartista scuola Bellaria. Nella giornata di ieri il ds Igli Tare ha tenuto i contatti con la dirigenza dell’Eintracht Francoforte e con il procuratore Ramadani, mentre Lotito si è sentito più volte al telefono con il presidente del Verona Setti. Kostic ha 28 anni e vale 18 milioni di euro, Zaccagni ne ha 26 e ne costa 8 in meno.

Lazio, è ballottaggio Kostic-Zaccagni

Il preferito di Lotito e Tare è Zaccagni: il trequartista del Verona sogna il sorpasso al fotofinish su Kostic. Lotito e Setti stanno intensificando i contatti, preludio ad una fumata bianca che cancelli la delusione Kumbulla datata estate 2020. Il fatto che il 26enne cesenate sia assistito da Tinti, il medesimo procuratore di Simone Inzaghi con il quale c’era stata qualche scintilla in occasione del passaggio all’Inter del tecnico, non sarà un ostacolo alla trattativa. La dirigenza biancoceleste offre 8 milioni + 2 di bonus, l’Hellas ne chiede 2 in più di parte fissa. Parallelamente, Kostic, pur di giocare nella Lazio, ha rotto definitivamente con l’Eintracht, salvo poi cercare di ricucire in extremis. Tare è in pressing da giorni, ma non si è spinto oltre un’offerta da 15 milioni, respinta dai tedeschi, che ne chiedono 18. Al destino del serbo è legato anche quello del connazionale Kamenovic, che non verrebbe tesserato per lasciare lo slot da extracomunitario al 28enne esterno offensivo. 

Precedente Retroscena Juve, il patto nello spogliatoio per la svolta dopo Empoli Successivo Il bacio tra Immobile e Luis Alberto: le reazioni di Jessica e Patricia

Lascia un commento