Lazio, Sarri: “Il rinnovo? Aspetto la chiamata di Lotito”

ROMA – Vince la Lazio e si piazza al quinto posto. La zona Champions League è a 1 punto. Buona prestazione contro la Salernitana e Maurizio Sarri, nel post partita ai microfoni di Dazn, ha commentato: “Mi è piaciuto che dopo il vantaggio abbiamo continuato a giocare facendo la partita, escluso un blackout di cinque minuti all’inizio del secondo tempo. L’atteggiamento è stato nettamente più propositivo. Immobile è un finalizzatore atipico perché non è egoista ed è sempre disponibile. Ha una bella personalità, conduce perfettamente la squadra da capitano in campo e fuori. Un ragazzo straordinario”. 

L’analisi di Sarri

“Abbiamo parlato tanto in questo periodo. Dando un’occhiata allo storico dei risultati e delle prestazioni, controllando anche i dati, è venuto fuori che gli alti e bassi ci sono sempre stati da due anni a questa parte, soprattutto dopo buone prestazioni e con squadre meno blasonate. Si tratta di un discorso di approccio alle partite. Ora cerchiamo di capire se questi risultati siano una reazione o un effettivo cambio di mentalità. La mia sensazione? Negli allenamenti mi fregano perché il giorno prima della partita fanno bene e poi nei 90′ sembrano morti. Ora serve responsabilità e attenzione, soprattutto dai senatori. La sensazione con questi uomini è buona. Luis Alberto? Se ho qualcosa da dirgli glielo dico in faccia, anche davanti a tutti. Probabilmente per lui questo era strano all’inizio. Ora lui sa come sono fatto e io so com’è fatto lui, è particolare e intelligente. Così la convivenza è più facile”. Poi sul rinnovo: “Non saprei che dire. È tutto all’inizio. Se il presidente mi chiamerà, parleremo. Io mi trovo benissimo qui, sinceramente non mi aspettavo questa tifoseria: calda, ma anche tranquilla nel saper aspettare. Napoli è un mondo a parte. Quello che ti fa provare Napoli penso che lo puoi provare in poche parti al mondo, soprattutto quando le cose vanno bene”.

Lazio, nel segno di Immobile-Pedro-Luis Alberto: 3 gol alla Salernitana

Guarda la gallery

Lazio, nel segno di Immobile-Pedro-Luis Alberto: 3 gol alla Salernitana

Precedente Serie C, Viterbese: ufficiale l'esonero di Raffaele Successivo Spalletti: "Parlare di calcio a Napoli è come andare al Luna Park"

Lascia un commento