Lazio, Sarri e Tare a colloquio prima dell’allenamento. Zaccagni ok

ROMA – Sarri è senza gli otto nazionali (Milinkovic, Marusic, Strakosha, Hysaj, Acerbi, Akpa Akpro, Muriqi e Raul Moro) e Immobile (lesione di basso grado a carico del muscolo semimembranoso della coscia destra), ma può sorridere per il rientro in gruppo di Zaccagni. L’ex Verona ha ripreso ad allenarsi con il resto dei compagni dopo una settimana di lavoro differenziato, saltando solamente la partitella finale per motivi strettamente precauzionali: l’obiettivo è la convocazione per Lazio-Inter del 16 ottobre al rientro dalla sosta. Obiettivo reale, concreto, darà un’opzione in più a Sarri in attacco.

Sarri da Tare, papà Immobile a bordocampo

Prima della sgambata a Formello c’è stato un colloquio tra Sarri e il ds Tare, probabilmente per confrontarsi sul momento della squadra e sul ko di Bologna. Un faccia a faccia di routine per fare il punto della situazione e capire insieme come migliorare le prestazioni della Lazio, sin qui a corrente alternata tra sprazzi di Sarrismo e appannamenti preoccupanti. Poi l’allenamento, con Immobile a lavorare in palestra sotto gli occhi di papà Antonio, presente a bordocampo per osservare da vicino il lavoro dei biancocelesti.

Lazio, problema partenza: è (quasi) sempre in svantaggio

Lazio, ecco i giocatori impegnati con le nazionali

Guarda la gallery

Lazio, ecco i giocatori impegnati con le nazionali

CorrieredelloSport.fun, gioca gratis, fai il tuo pronostico e vinci!

Precedente Cori razzisti, parla Nardella: "Vorrei portare Koulibaly nelle scuole di Firenze" Successivo Sampdoria, Verre e Gabbiadini quasi recuperati

Lascia un commento