Lazio, Rovella: “Sarri e Immobile due top. Il post derby è unico”

RIYAD (Arabia Saudita) – Nicolò Rovella vuole a tutti i costi giocare. Dopo una botta rimediata in allenamento la sua presenza contro l’Inter è in dubbio. Valutazioni in corso, ma intanto ai microfoni della Serie A, parla del grande obiettivo: “Abbiamo aspettative abbastanza alte, ce la giocheremo con tutti. Il mio motorino? Non so dove sia, mi viene naturale correre… e il mio idolo è Modric. Sarri mi ha voluto qua, ma anche Allegri e Palladino sono stati tecnici importanti per me. Sarri appena sono arrivato mi ha accolto e poi mi ha subito spedito in palestra. Il miglior attaccante? Noi qui ne abbiamo uno non male. Immobile è sicuramente un top, direi che scelgo lui”.

Rovella tra il derby vinto e il cibo di Roma

“Nel pre derby le emozioni sono incredibili. Ho tanti amici che tifano Lazio e mi hanno fatto una testa… lo sentivo quasi più io di loro. Il post  derby è stato bellissimo, l’esultanza dopo il triplice fischio è stata incredibile. Un’emozione che ho provato poche volte nella mia vita. Se ho immaginato il primo gol in biancoceleste? Sì, un sacco di volte. Non ho la più pallida idea di come possa essere. Spero un tiro da lontano o una punizione. L’esultanza? In questi momenti perdo la testa, ho paura di quello che potrei fare. A tavola adoro la carbonara e mi piace molto il tennis, ma anche gli sport da combattimento”.

Precedente Mancini è sospeso fra le grane saudite e il sogno di allenare la Samp Successivo Un ex Roma torna a giocare a quasi 45 anni: lo riconoscete?