Lazio, Romagnoli e Patric: una coppia stile Sarri

ROMA – Eccola, la coppia di centrali della Lazio di Sarri. Patric sul centro-destra, Romagnoli sul centro-sinistra. Almeno inizialmente saranno loro i titolari. Il primo lo ha voluto trattenere a tutti i costi l’allenatore, spingendo la società a fare uno sforzo per rinnovare il suo contratto nonostante fosse scaduto allo scorso giugno. E il secondo è stata un’altra precisa richiesta del tecnico, avallata da un lavoro portato avanti negli anni dal ds Tare con il giocatore stesso. Alla fine entrambe le situazioni si sono risolte positivamente e nella seconda parte del ritiro di Auronzo di Cadore la “strana coppia” è stata provata insieme in allenamento e nei test amichevoli.

Test

Nelle ultime due partite contro Triestina e Primorje, Patric e Romagnoli sono scesi in campo dal primo minuto l’uno al fianco dell’altro. Hanno affinato l’intesa e messo in memoria le indicazioni di Sarri per quanto riguarda i movimenti del reparto difensivo, e a prescindere dal valore degli avversari sono riusciti sempre a chiudere la loro frazione di gioco in campo con la porta inviolata. Sono arrivate buone indicazioni, insomma, da confermare ovviamente nelle prossime gare e, soprattutto, al debutto in campionato contro il Bologna. In quel caso, salvo imprevisti, saranno loro a scendere in campo dal primo minuto, anche perché la principale alternativa, Mattia Casale, sarà squalificato per via dell’ammonizione rimediata proprio contro la Lazio nell’ultima giornata dello scorso campionato. Anche per questo Sarri si sta concentrando in modo particolare su loro due, con Romagnoli che è l’indiscusso proprietario del posto da titolare sul centro-sinistra (è stato provato sempre e solo in quella posizione) e Patric che invece ha dimostrato ancora una volta tutta la sua duttilità, venendo testato sulla destra quando ha fatto coppia con l’ex Milan e sulla sinistra quando invece ha lavorato in tandem con Casale o Gila (anche loro due sono stati impiegati in entrambi i due ruoli da centrali).

Concorrenza

L’intesa Patric-Romagnoli prosegue alla grande, un percorso iniziato già nel corso delle vacanze, come aveva rivelato lo spagnolo qualche giorno fa: «Quest’estate ci siamo incontrati e gli ho detto che doveva venire e che ci saremmo divertiti». L’unica incognita al momento è rappresentata dalle loro condizioni, visto che entrambi si trascinano dietro alcuni problemi fisici. Patric ad Auronzo di Cadore non è riuscito ad allenarsi sempre con continuità per via di una iperestensione del ginocchio, mentre Romagnoli sta combattendo da tempo con la pubalgia. Niente di grave in entrambi i casi, ma comunque situazioni da monitorare nel corso di queste ultime settimane che precederanno l’inizio della stagione. Perché almeno in partenza saranno loro a comporre la coppia di centrali titolari della Lazio, sebbene la concorrenza nel reparto sia molto più alta rispetto al passato. Romagnoli a parte, ci sarà da lottare ogni partita per guadagnarsi il posto tra i candidati per affiancarlo. Una competizione interna da cui negli ultimi anni alla fine Patric è sempre uscito vincitore.

Lazio, i tifosi chiedono Mertens

Guarda il video

Lazio, i tifosi chiedono Mertens

Maglia SS Lazio: scopri l’offerta

Precedente Milan, Ibrahimovic tira fuori i muscoli: l'ultimo post social diventa virale Successivo Inter, Gosens e Skriniar: il piano recuperi

Lascia un commento