Lazio, Provedel e Maximiano pronti alla prima staffetta

ROMA – Provedel primo, Maximiano secondo. La gerarchia in porta non si tocca, ma l’avvicinamento del debutto in Coppa Italia, fissato per giovedì 19 gennaio, spinge Sarri a valutare la prima staffetta tra portieri. Provedel è intoccabile in campionato, spera di tornare ad essere uno dei recordman del clean sheet (9) dal Sassuolo in poi. Maximiano, stipato in panchina da Lazio-Bologna di campionato del 14 agosto, spera nella chiamata per Lazio-Bologna di Coppa. E’ diventata la sua partita. Può essere la prova generale per decidere se proseguire l’alternanza tra portieri in vista dell’inizio della Conference League fissato a metà febbraio.

Provedel

Sarri ha voluto Provedel a tutti i costi e la scelta l’ha ripagato. La partenza-exploit ha permesso alla Lazio di scalare il quarto posto, al portiere di raggiungere i 620 minuti di imbattibilità prima del gol subito dalla Salernitana. Il calo generale della squadra, avvenuto a fine ottobre e all’inizio di novembre, ha coinvolto anche il portiere. Ha giocato sempre, ogni tre giorni, affrontando ritmi nuovi ed è stato fisiologico arrivare alla pausa in deficit di forma. Provedel si è rigenerato durante la sosta, non è stato brillantissimo nel primo tempo dell’amichevole con il Galatasaray e nel primo contro l’Almeria, si è ripresentato contro Lecce e Empoli. Neppure un miracolo multiplo avrebbe salvato la Lazio. Sarri deve ritrovare portiere e difesa da Champions, erano stati tra i segreti del decollo.

Maximiano

E’ diventato uno spettatore Maximiano, dopo l’avvio da titolare. Da agosto aspetta il verdetto d’appello. Il suo campionato è durato pochi minuti, il tempo di farsi espellere contro il Bologna. Non ha più giocato. E’ stato frenato da una borsite, non gli ha permesso di allenarsi bene per mesi. E’ stato al centro di voci di mercato, sempre smentite dalla società. Maximiano è destinato a restare, si giocherà una fetta di futuro in Coppa Italia se Sarri confermerà il rilancio. Il portoghese, pagato 10 milioni, vuole cancellare la partenza shock e candidarsi per un posto anche in Conference League. Provedel nei primi mesi ha sofferto gli impegni multipli, rilanciare Maximiano potrebbe consentire a Sarri di avere il numero uno sempre fresco in campionato. «Sono stato catapultato in una realtà completamente diversa e sono felicissimo di essere qui. I risultati sono stati abbastanza buoni, si può fare meglio, ma sono soddisfatto», aveva detto Provedel prima di Natale. Maximiano s’era rifatto vivo a novembre: «Possono esserci momenti difficili, ti fanno crescere. Arriveranno tante nuove occasioni». Ne avrà una, non potrà sprecarla. 

Lazio, Provedel è già da record

Guarda il video

Lazio, Provedel è già da record

Precedente Inter, si sblocca il sostituto di Correa. C’è l’annuncio dell’allenatore Successivo Gagliardini, un'altra idea low cost per la Lazio

Lascia un commento