Lazio, Peruzzi: “Con Sarri si può fare bene. Derby? Non è gara decisiva”

ROMA – Un addio silenzioso, quello di Angelo Peruzzi alla Lazio. Ha tolto i panni di club manager, lasciato Formello, l’ambiente biancoceleste è solo il passato. Ma non perde di vista le prestazioni della squadra, presa in mano da Maurizio Sarri dopo il ciclo Inzaghi: Sarri è un grande allenatore. Dovunque è andato, da Napoli in avanti, ha fatto bene. Poi dire a inizio campionato cosa si può vincere è un’utopia. Ci sono tutti i presupposti per far bene ma non puoi mai sapere, il calcio è bello per questo. Il derby di domenica come spartiacque? Non credo, siamo all’inizio del campionato, è troppo presto. Bisogna vedere, c’è ancora una partita di mezzo, ma il derby è un match a parte e non conta niente chi è davanti in classifica, chi sta male o chi sta bene”, le sue parole a margine della cerimonia di consegna dei premi Manlio Scopigno e Felice Pulici 2020/2021, al Salone D’Onore del Coni.

Peruzzi e la papera di Strakosha

“Ho sentito Thomas dopo un minuto che era finita la partita, ci siamo mandati messaggi. È stato un errore. So che è un bravissimo ragazzo e un bravissimo portiere, quindi gli auguro ogni bene”. 

La Lazio pareggia con il Cagliari: Sarri osserva dalla tribuna

Guarda la gallery

La Lazio pareggia con il Cagliari: Sarri osserva dalla tribuna

MisterCalcioCup “Torneo a Gironi”, crea la tua squadra ora

Precedente Milan, Kjaer: gli esami escludono lesioni muscolari Successivo Eruzione del vulcano alle Canarie: il messaggio di Pedro

Lascia un commento