Lazio: non solo Immobile, la Samp è la vittima preferita di Acerbi

La Sampdoria è la vittima preferita di Acerbi in Serie A. Il difensore ha messo ha segno quattro reti contro i blucerchiati.

Manca sempre al fischio di inizio della gara tra la Lazio e la Sampdoria. Partita in programma domani sera allo Stadio Olimpico a partire dalle 20:45. La squadra di Giampaolo, grazi alla vittoria nel derby col Genoa, è ad un passo dalla certezza di essere salva. I biancocelesti sono reduci dalla vittoria importantissima sul campo dello Spezia. Non è stata la miglior prestazione degli uomini di Sarri. La Lazio, però, è stata brava a reagire ed a rimontare lo svantaggio in tre occasioni. Nel finale è arrivata la vittoria grazie alla rete di Acerbi, il quale era stato al centro di tante polemiche dopo la sfida contro i rossoneri.

Domani la Lazio si affiderà come sempre al suo capitano Ciro Immobile. A caccia del quarto titolo di capocannoniere, il bomber di Torre Annunziata ha nella Sampdoria la sua vittima preferita in Serie A. Infatti, King Ciro ha messo a segno ben 15 reti contro i blucerchiati. Ma non è l’unico. Anche per Acerbi la Samp rappresenta la squadra a cui ha segnato il maggior numero di reti in Serie A. I gol realizzati contro i liguri dal difensore numero 33 della Lazio sono 4. Non solo. La Sampdoria è la squadra contro cui Acerbi ha ottenuto più vittorie(10) nel campionato italiano.

Con la rete decisiva realizzata contro lo Spezia Acerbi ha raggiunto quota 4 gol in questo campionato, eguagliando il suo record con la maglia del Sassuolo. Aveva raggiunto questa cifra con gli emiliani nelle stagioni 2015/2016 e 2016/2017. Con la maglia della Lazio era arrivato al massimo a quota 3 nella sua prima stagione in biancoceleste. Per Acerbi questo potrebbe essere l’ultimo anno dell’avventura nella Capitale. Il rapporto con il popolo laziale sembra ormai essersi incrinato del tutto. Come sostituto rimane Romagnoli in cima alla lista, anche se il giocatore potrebbe restare in rossonero. Sempre viva la pista che porta a Casale.

Precedente Guardiola: ‘’Forse non sono bravo, la Champions non è un fallimento’’ Successivo Il Toro scatenato trascina l'Inter in vetta a suon di record: "Il Verona farà una grande partita..."

Lascia un commento